Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Vinales di un altro pianeta, ho avuto il problema di Rossi"

"Proprio come Valentino la mia gomma è calata tanto e all'improvviso. Comunque ho chiuso 5° in una giornata difficile, lo scorso anno o cadevo o non andavo a punti"

MotoGP: Quartararo: "Vinales di un altro pianeta, ho avuto il problema di Rossi"

Share


È stata una gara dalle due facce quella di Fabio Quartararo, altalenante e difficilmente inquadrabile. Alla fine il francese, al suo debutto con il team ufficiale Yamaha, ha chiuso la sua gara in quinta posizione dietro alla Suzuki del campione del mondo Mir ma davanti a quella di Alex Rins. Come giudica Fabio la sua gara?

“All’inizio mi sentivo davvero forte e dopo aver passato Miller pensavo di poter arrivare facilmente a Zarco ma da qual momento in poi ho avuto un calo totale della gomma. È stato un disastro e da lì ho dovuto gestire la mia gara”. 

Che ne pensi della vittoria del tuo compagno di squadra?
“Oggi Maverick era di un altro campionato, aveva più aderenza di me ma credevo che il calo della gomma arrivasse anche per lui. Dovrò guardare i dati per capire se ha guidato in modo più fluido e leggero di me ma sinceramente a me è sembrato di non aggredire troppo le gomme. Penso di aver avuto lo stesso problema di Rossi, anche lui è calato molto”. 

Comunque, in una giornata storta, sei riuscito a chiudere in una posizione incoraggiante. Meglio dello scorso anno, no?
“Esatto. Questo è quello che mi ha insegnato il 2020, anche quando le cose vanno male bisogna cercare di non cadere o di non arrivare 13°. Di questo sono soddisfatto”. 

Cosa potrai migliorare in vista della settimana prossima?
“In realtà oggi è andata bene, certamente devo provare ad andare meglio nel quarto settore ma oggi non è stato quello il problema. Oggi ho avuto degli scossoni incredibili sulla moto, è come se fosse più fisica del solito”. 

Articoli che potrebbero interessarti