Tu sei qui

Moto2, WUP: La pioggia premia Oettl

Riscaldamento con pista bagnata per le classi minori. Secondo Navarro davanti a Martin. Per la Moto3 il più caldo è Masia, 2° Migno

Moto2: WUP: La pioggia premia Oettl

Doveva arrivare ieri, tutti la aspettavano, e invece la pioggia ha iniziato a battere nella mattinata di oggi scombinando, e non poco, i piani dei piloti. 

Moto3

Asfalto bagnato ma niente pioggia per la classe minore che, in previsione della gara asciutta, corre un Warm Up di poca importanza.

Ad ogni modo il migliore della mattinata è stato Jaume Masia davanti al suo compagno di team Andrea Migno, staccato di più di 3 decimi di secondo. Terza posizione sull'asfalto "a chiazze" del Red Bull Ring per Yurchenko che si è classificato davanti al leader del mondiale, Aron Canet. Quinto tempo per Arenas davanti ad Alonso Lopez con Salac settimo che ha preceduto il poleman di ieri Romano Fenati. Dietro all'italiano Ogura e Kornfeil. 

Per quanto riguarda gli italiani: 12° tempo per Tony Arbolino, 15° Nicolò Antonelli, 18° Celestino Vietti, 20° Foggia davanti a Dalla Porta, 25° Rossi e 30° Nepa. 

Notizia della mattinata è però l'ufficializzazione della griglia di partenza con moltissimi piloti che hanno subito delle penalità dopo le qualifiche di ieri. Fenati ha perso la pole position in favore di McPhee. Romano partirà secondo davanti a Toba. Dalla seconda fila scatteranno Arbolino e Vietti con Masia al loro fianco. Per quanto riguarda la lotta mondiale Dalla Porta scatterà dalla 3° fila in ottava posizione, mentre Aron Canet dalla 13° casella in quinta fila. 

La classifica del Warm Up

 

La griglia ufficiale della Moto3

Moto2

Condizioni completamente diverse per la Moto2, rispetto alla classe minore. La pioggia ha ripreso a battere copiosa sull'asfalto del Red Bull Ring e il Warm Up diventa di vitale importanza, nel caso in cui la pioggia continui per tutta la giornata. Verso la fine del turno, però, la pioggia ha smesso di battere e la pista si è man mano asciugata

Il migliore del riscaldamento mattutino è stato Oettl che, nell'ultimissima parte della sessione ha provato l'azzardo della gomma asciutta sbaragliando la concorrenza di più di un secondo e chiudendo il Warm Up davanti a tutti con il tempo di 1.35.760. 

Secondo tempo per Jorge Navarro davanti ad Jorge Martin, sempre tra i migliori in queste condizioni e che ha pagato solo 35 millesimi dalla Speed Up dello spagnolo. Quarta posizione per Marcel Schrotter, costantemente tra i primi durante il turno, che è riuscito a beffare Folger e Luthi. 

Settimo tempo per un buon Lorenzo Baldassarri che anche nel WUP di questa mattina conferma il trend del weekend, sempre tra i primi senza strafare e senza particolari guizzi positivi. 

Chiudono la top10 Dixon, Bendsneyder e Luca Marini, che ha preceduto Fabio Di Giannantonio, 11°, ma tra i migliori a centro sessione, quando la pioggia batteva forte sulla pista. 

15° Bulega davanti a Locatelli, 18° Bezzecchi davanti a Pasini. Solo 24° il leader del mondiale Alex Marquez (probabilmente in modalità zero rischi) e 29° Enea Bastianini che ha preferito girare poco con queste condizioni miste. 

La classifica del Warm Up
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti