Tu sei qui

Moto3, FP3: Suzuki beffa Migno e guida il gruppo a Le Mans

Su pista umida il giapponese precede l'azzurro e Masia. 8° Foggia, 11° Arbolino, 13° Antonelli, Fenati 22° e dolorante alla caviglia 

Moto3: FP3: Suzuki beffa Migno e guida il gruppo a Le Mans

Asfalto umido ed undici gradi nell’aria. Queste sono le condizioni che hanno accolto la Moto3 stamattina, che è scesa in pista per l’ultima sessione di prove libere. Un turno ovviamente inutile ai fini dell’accesso diretto in Q2, ma molto utile in ottica gara visto il maltempo previsto per l’orario di gara.

In queste condizioni complicate è stato Tatsuki Suzuki il migliore, primo grazie al tempo di 1’53”429. A circa un decimo il primo azzurro ossia Andrea Migno, in testa fino alle ultime battute e comunque davanti al suo compagno di team Jaume Masia, ripresosi dopo la caduta di ieri. Quarta piazza per Gabriel Rodrigo che precede Ai Ogura, in testa alla classifica combinata grazie al tempo di ieri e protagonista di una caduta alla curva quattro.

Emerge sull’umido Makar Yurchenko, a tre decimi esatti dalla vetta e davanti ad Aron Canet (+0.388 e caduto alla 3) e Dennis Foggia. Il numero 7 è il migliore del team SKY, vista l’ultima posizione con annessa caduta alla 3 sul finita di Celestino Vietti Ramus. Chiudono la top ten Fernandez e Binder, entrambi (insieme a Garcia) penalizzati di dodici posizioni sulla griglia per guida irresponsabile.

Tony Arbolino resta ai bordi della top ten ed il migliore del team Snipers sceso in pista, dato che Romano Fenati è 22° ed è costretto a fare i conti con il dolore alla caviglia sinistra dovuto alla brutta caduta di ieri. Restando sugli azzurri Niccolò Antonelli è 13° (+0.841), mentre Lorenzo Dalla Porta precede Riccardo Rossi in 19° piazza.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti