Moto3, Team Gresini: Di Giannantonio e Martin per vincere

Presentato oggi sia il team Moto3 che Moto2. Fausto: "Sempre emozionante iniziare una nuova stagione, abbiamo le carte in regola per lottare per il titolo"

Share


Passione e voglia di vincere. Sono questi i tratti distintivi sotto cui si apre ufficialmente la stagione 2018 del team Gresini Moto 3 e Moto2, presentato oggi nel centro logistico del title sponsor Del Conca. Sconfitto dunque il maltempo diffuso in Emila – Romagna, Fausto Gresini ha potuto presentare al meglio il tridente con cui farsi notare nelle categorie minori, rimanendo tra l’altro l’unico team manager a poter vantare una squadra in tutte e tre le categoria del mondiale. “Sono sempre emozionato all’inizio di una stagionespiega il team manager in apertura – nonostante il passare degli anni; è un piacere fare tutto questo però seguendo la mia passione"

 La scorsa stagione ha riservato gioe e dolori, ma per il nuovo anno le aspettative dell'ex campione del mondo restano alte: "Nel 2017 non abbiamo fatto male, ma se guardiamo ai risultati finale in campionato abbiamo raccolto poco. In Moto3 abbiamo due piloti pronti, ma dobbiamo continuare a migliorare; abbiamo le carte in regola per vincere e lottare per il titolo. Jorge l’anno scorso era al primo anno con noi, mentre Fabio al secondo ma è partito con un infortunio che lo ha rallentato nelle prime gare. In Moto2 abbiamo un pilota giovane da far crescere ed a cui però non manca nulla per essere protagonista, deve solo imparare alcune cose. È un ragazzo molto serio, che lavora con grande voglia”.

Proprio quest’ultimo, ovvero Jorge Navarro, è stato il primo pilota a calcare il palco: “I primi test sono stati una buona presa di contatto, dove ci siamo concentrati più su piccoli aspetti che sul tempo. Sono molto felice qui e voglio dare tutto, raccogliendo magari i migliori risultati nelle mie gare di casa in Spagna o in quelle del team in Italia”. Lo incalza Tommaso Raponi, anche quest’anno al fianco dello spagnolo come capo tecnico. “L’anno scorso l’impatto non è stato perfetto, ma ora stiamo lavorando bene e siamo sulla buona strada”.

Il momento clou della giornata è stato però quello in cui Fabio Di Giannantonio e Jorge Martin hanno tolto i veli alle proprie Honda. Il primo a prendere parola è stato il romano, con il classico sorriso a cui ha abituato tutti. “Siamo contenti di quanto fatto finora nei test, dove siamo stati veloci e siamo migliorati. In ogni gara della Moto3 ci sono 20 o 25 piloti veloci in lotta, speriamo di esserci anche noi”. Al suo fianco ovviamente Fabrizio Cecchini, capotecnico con cui il rapporto è ormai paterno: “Il ragazzo ormai è un terzo figlio per me: si comporta bene ed è veloce. Abbiamo davvero tanta voglia di andare in Qatar per cominciare”.

A condividere il box con “Diggia” sarà anche quest’anno Jorge Martin, senza dubbio uno dei più veloci sulla griglia 2018 della categoria: “L’anno scorso è stato positivo ma l’infortunio a metà stagione mi ha limitato. La vittoria di Valencia mi ha dato grande motivazione in vista del nuovo anno, e credo che la base da cui partiamo quest’anno sia migliore rispetto a quella della stagione passata”. Anche per il numero 88 non cambia il caposquadra, con la conferma di un uomo d’esperienza come Massimo Capanna. “Lavorare con Jorge è stato bello ed interessante sin dall’inizio, ci siamo capiti subito e questa non è una cosa che accade sempre; non ci resta che proseguire su questa strada”.

Articoli che potrebbero interessarti