Tu sei qui

Spies: Ducati? Un sogno che si avvera

"Ducati ha 4 piloti veloci con stili differenti. La riporteremo al vertice"

Moto - News: Spies: Ducati? Un sogno che si avvera

Share


Presente al Wroom di Madonna di Campiglio insieme al resto dei piloti Ducati, l'americano Ben Spies ha dato ufficialmente inizio alla sua quarta stagione a tempo pieno in MotoGP, la prima su Ducati. Reduce da un campionato ben al di sotto delle aspettative, condito da una serie interminabile di inconvenienti tecnici e diversi errori, 'Elbowz' ha ormai da anni un buon rapporto con l'Italia, dove risiede durante la stagione agonistica, e non sembra per nulla spaventato al pensiero di domare una "bestia selvaggia" come la Desmosedici. Al contrario, il texano non vede l'ora di entrare nel rodeo.

"Sono molto contento di essere entrato a far parte della famiglia Ducati – ha dichiarato Spies – È qualcosa che desideravo fin dagli inizi della mia carriera. Io e la squadra abbiamo parecchio lavoro da fare e nuovi obiettivi, ma sfrutteremo il supporto ufficiale e l'ingresso di Audi. Ducati ha quattro piloti veloci e con stili differenti, cosa che dovrebbe aiutare a migliorare la Desmosedici e riportarla alle posizioni di vertice".

"È un onore per Pramac dare il benvenuto a Ben Spies (che sulla carena avrà come sponsor personale Ignite Asset Management, ndr) – la replica del team manager Francesco Guidotti Abbiamo una sfida importante davanti a noi, ma lui ha talento ed uno stile spettacolare. Il supporto 'factory' di Ducati ci aiuterà a mantenere le aspettative. Con Ben saremo in grado di portare avanti lo sviluppo più velocemente".

Articoli che potrebbero interessarti