Tu sei qui

Moto2, American Racing conferma Marcos Ramirez per il 2024

Il 25enne spagnolo difenderà i colori della squadra di Eitan Butbul anche nel 2024, affiancando Joe Robert. Resta fuori dai giochi Rory Skinner, attualmente senza sella per la prossima stagione

Moto2: American Racing conferma Marcos Ramirez per il 2024

Share


Sarà Marcos Ramirez a completare la formazione del team American Racing nel 2024, andando ad affiancare il già annunciato Joe Roberts. Si riformerà così la coppia di piloti schierata nel 2020 dalla formazione a stelle e strisce, che ha deciso di confermare Ramirez per la prossima stagione, in virtù degli ottimi risultati raggiunti dallo spagnolo in questa seconda metà di campionato.

Tornato in squadra a partire dal GP d’Austria, in sostituzione di Sean Dylan Kelly, il 25enne andaluso ha dimostrato sin da subito un ottimo feeling con la Kalex del team americano. Riuscendo a ottenere 49 punti nelle nove gare sin qui disputate, grazie a quattro piazzamenti in Top 10 e al terzo posto agguantato nel GP della Malesia. Il suo primo podio nella classe Moto2.

Rory Skinner senza sella per il 2024

Con la conferma di Ramirez, resta escluso dalla squadra l’altro attuale portacolori, Rory Skinner. Pur avendo firmato un biennale con scadenza al fine 2024, il 22enne scozzese si ritrova attualmente senza una sella per la prossima stagione, nonostante sia gestito dal co-proprietario del team American Racing Eitan Butbul, e dal direttore del reparto corse, John Hopkins. 

Con gran parte dello schieramento già annunciato per la prossima stagione, è difficile prevedere quale possa essere la futura destinazione di Skinner. Ma la compagine americana ha annunciato con un tweet di essersi già messa in moto per assicurare una sistemazione all’ex pilota del BSB.

“Crediamo in lui e sappiamo che ha il talento per essere competitivo in Moto2 - si legge nella nota diffusa dal team - Al momento, stiamo lavorando come squadra per assicurargli un futuro sul palcoscenico mondiale, continuando a sostenerlo durante l’inverno e oltre”.

Articoli che potrebbero interessarti