Tu sei qui

Vespa Primavera 125: stile inconfondibile, elettronica raffinata

Vespa non è solo uno scooter, ma un simbolo. In questa incarnazione della Primavera 125, Vespa diventa sempre più tecnologica ed interpreta il proprio design iconico in chiave sempre più moderna

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Anche se la stagione non è proprio quella all’EICMA ha fatto la sua comparsa una Vespa che già proietta al sole e alle temperature miti. Parliamo della Vespa Primavera 125.

Non si tratta una novità assoluta, bensì del restyling di un super classico, molto apprezzato dai motociclisti che non vogliono abbandonare gli echi del boom economico e della rivoluzione sociale.

La sua prima comparsa data infatti1968, un anno storico e vero e proprio spartiacque. Tornata a brillare in salsa moderna nel 2013, viene ora quindi riproposta in una chiave ancora più avanzata sul fronte tecnologico assieme alla sportiva Sprint, assente dal mercato dal 2014.

Ciò che si nota nell’immediato è il manubrio rivisto in maniera importante nelle manopole, in modo tale da poter avere un controllo più naturale. Completamente nuovo è invece il design del controscudo.

Nella variante Tech gode anche di sistema keyless, per cui tramite selettore si può saltare piè pari l’uso della chiave per l’avviamento.

Rivisitati i cerchi, da 12 pollici a cinque razze sul modello base e a sei sulla Sprint S con motivo a spirale, mentre una novità assoluta per questo tipo di motociclo è rappresentata dalla cresta sul parafango. I fanali sono a LED e grande attenzione è stata prestata anche ai materiali per la sella.

Spostando lo sguardo al cruscotto, questo presenta un mix di digitale e analogico con schermo LCD da 3”, tranne che sulle Tech 125 e 150 cc dove i pollici sono 5. Grazie alla app Vespa MIA è inoltre possibile connettere la moto al telefono.

Passiamo ora alle scelte per il motore. L’alimentazione è a benzina con distribuzione a tre valvole e iniezione elettronica. Volendo si può acquistarla anche a zero emissioni, ma solo nella versione Moped, ovvero con una velocità massima di 45 km/h, e Motorcycle. Il propuslore elettrico è collocato nel mozzo della ruota posteriore, la batteria, invece, si trova nel sottosella. I consumi si attestano sui 40 km con un litro.

Chi opta per la Moped ha poi un benefit. Può godere di un accumulatore smontabile in  una manciata di secondi e dotato di maniglia, per cui può essere trasportato senza grossa fatica e ricaricato direttamente a casa o in ufficio.

Chiudiamo con le livree. Le colorazioni sono nero, bianco, arancio, verde e blu e per la Primavera S si aggiungono il beige e il giallo. Tutte le finiture sono cromate. Il prezzo parte da 4.999 euro.
 

Articoli che potrebbero interessarti