Tu sei qui

MotoGP, A. Espargarò: "Mi aspetto di vedere Bastianini meno brillante qua a Valencia"

"Non riesco a capire perché fossimo così veloci a inizio stagione, mentre ora fatichiamo", Vinales: "Oggi era come essere sul ghiaccio con la RS-GP"

MotoGP: A. Espargarò: "Mi aspetto di vedere Bastianini meno brillante qua a Valencia"

Share


Strano ma vero, le Aprilia sono fuori dalla top ten del venerdì di Valencia. Una giornata tutta alla rincorsa per Aleix Espargarò e Maverick Vinales, rispettivamente 13° e 12° in classifica a fine delle FP2.

“Non è stata una giornata positiva – ha ammesso Aleix - purtroppo ho commesso un errore che mi ha fatto perdere troppo tempo e la mia attuale posizione non corrisponde alla realtà. Penso che domani potrò essere in top ten con l’Aprilia”.

A quanto pare Valencia sta mettendo a dura prova la RS-GP.
“Pensavo di aver fatto di più. Non è che abbiamo peggiorato, è che le Ducati hanno migliorato. Tra l’altro il vento non aiuta. Il vento c’è per tutti, ma io fatico molto in queste condizioni. La lotta per il terzo posto? Sarà durissima, ma voglio comunque essere ottimista. Bastianini è stato forte nelle ultime gare, ma secondo me a Valencia non sarà brillante come su altri tracciati. Detto ciò il mio passo non è male, ma possiamo farne un altro avanti”.

A complicare le cose in questo venerdì c'è stata una caduta.
“Nella seconda metà di stagione ho distrutto 14 tute e questo significa scarsa performance: devo andare alla ricerca del limite e di conseguenza finisco a terra. In questo momento inizio ad avere dei dubbi sul perché fossi veloce all’inizio stagione, mentre ora fatichiamo in questo modo”.

Non manca poi una considerazione sul limite di peso moto+pilota espresso ieri da Marini.
“La penso come lui, sono d’accordo. Io sono uno dei piloti più alti in MotoGP e mi alleno tantissimo per mantenere questo stato di forma. Quando vado in vacanza prendo 5 kg, perché mangio poco durante la stagione. In SBK qualcuno dice che quelli più grandi hanno più forza: non è vero. Basta confrontare gli esercizi che facciamo io e mio fratello in palestra: lui alza pesi tre volte più di me. È assurdo negare che se pesi meno hai dei vantaggi”.

A Valencia è poi tempo di bilanci.
“Sono molto contento di questa stagione e vorrei concluderla con il terzo posto, che sarebbe un qualcosa di storico per me e Aprilia”.

Infine una battuta su Tome Ezpeleta, pronto a subentrare ad Uncini dalla prossima stagione.
“Lui ha lavorato su diverse piste, vediamo cosa può portare. Non sempre un pilota porta cose positive. Anche se alla fine noi abbiamo Loris”.   

Vinales: "abbiamo problemi in accelerazione, non riesco a seguire gli altri"

A raccogliere poi la parola è Maverick Vinales.
“Con la gomma posteriore mi sembra di essere sul ghiaccio – ha spiegato - dobbiamo quindi cercare di migliorare. Ho alcune idee riguardo come comportarmi, dato che oggi mentre ero dietro a Bastianini e altri piloti loro scappavano via appena aprivano il gas. In frenata riesco a essere efficace, ma quando accelero fatico, infatti non ho grip. Bisogna quindi lavorare in modo da trovare la soluzione per sfruttare al meglio il posteriore”.

Parole chiare quelle pronunciate dal portacolori Aprilia.
“Il problema è l’accelerazione. La moto non si comporta male, infatti le linee sono buone, il problema è che non riesco a seguire gli altri, considerando che anche con gomme nuove la situazione non è cambiata. Probabilmente abbiamo sbagliato a seguire la direzione”.

Infine una battuta sull’addio di Uncini al ruolo di Safety Officer, la cui eredità verrà raccolto da Tome Ezpeleta.   
“Tome ha grande esperienza ed è in possesso di molte informazioni. Lo conosco da tanto tempo e penso sia la migliore soluzione per questo ruolo. Spero posso dare un grande contributo per quanto riguarda la sicurezza, ovvero uno dei temi principali di cui discutiamo in Safety Commission, dove la maggior parte dei nostri discorsi è rivolta ad avere maggiori vie di fuga”.

Articoli che potrebbero interessarti