Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Come migliorare? Accodarsi a Marquez è un buon trucco"

"Ho un problema nel T3, ma la mia Ducati risponde bene. Anche negli anni scorsi ho sofferto in quel settore e non so perché, ma nelle curve veloci sono tra i più forti. La scelta gomme? Si userà la soft per la Sprint e la media per il GP"   

MotoGP: Bastianini:

La prima sessione di prove libere sul circuito di Jerez lo ha visto chiudere con il 13esimo tempo, mentre al pomeriggio è risalito in ottava piazza. Per questo Enea Bastianini ha archiviato il venerdì abbastanza soddisfatto, ma non troppo.

"Speravo di essere un po’ più avanti, ma nel T3 sbaglio sempre qualcosa che mi impedisce di essere incisivo. Devo dire che è il mio punto debole ogni anno su questa pista, perché sul resto del tracciato sono in linea con gli altri. Siamo tutti molto attaccati, per cui dovrò cercare di migliorare in quell'area per domani - ha affermato - Nel complesso le sensazioni in sella non sono state male e la moto ha risposto bene. Più tardi analizzerò la telemetria e in particolare i dati di Marquez, che è molto forte nelle curve a sinistra. Io invece perdo tempo alla corda. E’ strano perché sulla destra ono forte. Nel settore 4 dove i cambi di direzione sono veloci, sono uno dei più rapidi". 

L'assenza nel 2023 sarà uno svantaggio? 

"Non credo che peserà e nemmeno mi aiuterà. Lo scorso campionato avevo partecipato solamente al venerdì e ricordo di aver faticato. La mia moto saltella di meno rispetto a quella degli altri ducatisti? Potrebbe essere dovuto al mio stile di guida. Io punto di più sul davanti, mentre non sfrutto più di tanto il posteriore. Spingo molto in ingresso, un po’ come fa Marc. Bagnaia e Martin fanno l’opposto".

E proprio a proposito di Pecco, a chi gli domandava se la tecnica da lui utilizzata di accodarsi al campione di Cervera per capire come affrontare la curva 7 fosse quella corretta, il romagnolo ha risposto: "Credo di sì. Al di là dei dati, osservare mentre si è in azione è la cosa migliore".

Infine sulla scelta gomme che dovrebbe ricadere sulla soft per la Sprint e sulla media per la gara, ha chiosato: "Personalmente oggi ho usato la media per accumulare un po’ di giri e comprendere il suo potenziale, altri hanno preferito la soft. Alla luce dei ritmi comunque, credo che sarà quella la disposizione",
 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy