Tu sei qui

MotoGP, VIDEO - Stoner torna a Phillip Island: "Il mio segreto? Niente rischi"

Chris Vermeulen ha riportato Casey sulla sua pista dopo 10 anni d'assenza: "ho vinto 6 volte di fila su questa pista e non c'è stato un successo più importante di un altro"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Casey Stoner non metteva le ruote sul circuito di Phillip Island da 10 anni. L’ultima volta che corse su quella pista fu nel 2012, mentre l’anno successivo fu protagonista di un giro di onore con Mick Doohan. Ci è tornato recentemente, non su una MotoGP ma su una più tranquilla Triumph Tiger con la complicità di Chris Vermeulen.

Nel video qui sopra potete vedere il viaggio dei due ex piloti che, partiti da Melbourne e dopo una tappa in una fattoria, sono arrivati all’isola. A quel punto sono entrati in pista e Casey ha rivelato qualche trucco del mestiere.

Del resto, quel circuito non ha segreti per lui: ha vinto il GP di Australia 6 volte di fila, dal 2007 al 2012.

Tutte quelle vittorie hanno un significato per me, non voglio dire che una è stata più importante di un’altra - ha spiegato - La prima, nel 2007, è stata bellissima. Lì è dove iniziata pressione, c’erano tante aspettative quando arrivavo qui. Nel 2009 ero tornato dopo intolleranza lattosio, non sapevo nemmeno se avrei potuto continuare la mia carriera, ed è stato veramente un bel momento mostrare che ero ancora abbastanza veloce. Quella del 2011 è stata speciale: ho vinto la gara, il campionato ed era il giorno del mio compleanno. Nel 2012 ero tornato dopo l’infortunio alla caviglia, non sapevo nemmeno se avrei potuto essere competitivo e ho vinto”.

Qual era il suo segreto? “La cosa principale era minimizzare i rischi, vincere con la minore velocità possibile era la cosa migliore per me” ha svelato.

Infine ha fatto una promessa: quest’anno sarà nel paddock a Phillip Island per godersi la MotoGP in quella che è stata e sempre sarà la sua pista.

Articoli che potrebbero interessarti