Tu sei qui

MotoGP, Fast By Prosecco AUSTIN, Pernat: "Bastianini merita la testa del mondiale"

"Enea ha corso e vinto un Gran Premio fotocopia di quello di Losail. Quartararo unico baluardo Yamaha. Marquez ha mostrato nuovamente il suo potenziale, ma alcuni suoi sorpassi sono stati un po' azzardati"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Carlo Pernat commenta la vittoria del suo protetto Enea Bastianini, che ha corso un Gran Premio fotocopia di quello di Losail e si congratula con il lavoro svolto dalla Ducati.

Il manager genovese poi dà il suo parere sulle prestazioni dei rivali, felicitandosi con Rins e la Suzuki e tirando un po' le orecchie a Bagnaia che non è ancora sul suo livello. O almeno sul livello che ci aveva fatto vedere a fine 2021. Non manca poi di ammirare la rimonta di Marc Marquez, tornato a mostrare il suo vero potenziale, pur con qualche critica ad alcuni sorpassi un po' avventati.

Ottime considerazioni anche sulla gara di Fabio Quartararo, ormai unica bandiera della Yamaha e qualche rimpianto per Aprilia, con Aleix Espargarò che non ha confermato la vittoria di Rio Hondo. Solite considerazioni, poi, sulla KTM che appare ancora non solida, sia dal punto di vista delle prestazioni, che dei piloti e per la prima volta Pernat si interroga anche sulla seconda metà dello schieramento. Prossimo appuntamento al GP del Portogallo, a Portimao.

Articoli che potrebbero interessarti