Tu sei qui

Moto3, Fenati: “Un altro weekend così? Impossibile da ripetere: is coming home”

“Questo weekend mi sentivo meglio stando da solo, non so perché. Podio tutto italiano, è bellissimo”. Antonelli: “Come una vittoria, non ero nemmeno sicuro di correre, abbiamo rischiato”. Foggia: "volevo il podio, grazie team!"

Moto3: Fenati: “Un altro weekend così? Impossibile da ripetere: is coming home”

di Mattia Fundarò

A tre anni dall’ultima volta in Moto3, l’Italia tornata a gioire per un podio tutto italiano. A Silverstone, in Inghilterra, è  stato monopolizzato il podio in un GP che già dalle primissime fasi aveva assunto tinte tricolori grazie anche ad uno sfortunato Andrea Migno e a Riccardo Rossi, capace di chiudere in top-10. E così, in un’estate fortemente emozionante per i colori azzurri, il GP di Gran Bretagna della Moto3 “is coming home” come ha scherzato Dennis Foggia. “Essere su un podio tutto italiano è bellissimo, e poi io e Niccolò corriamo insieme dalle minimoto, abbiamo fatto MiniGP, l’Europeo in 125 e ora il Mondiale, e abbiamo sempre lottato per i nostri obiettivi, è fantastico”, ha raccontato Fenati.

Per Romano la ciliegina sulla torta in un weekend semplicemente perfetto: “Sicuramente è stato un weekend fantastico, ripeterne un altro così sarà quasi impossibile – ha spiegato – Ieri e oggi il feeling con la moto è stato eccellente, oggi c’era più vento e restare davanti è stato più difficile, sono più che contento. Non so perché ma questo weekend, e anche in quello precedente, mi sentivo meglio stando da solo. Il feeling era ottimo sin dal primo giro del weekend e non abbiamo cambiato nulla sulla moto”.

Romano ha ammesso di non aver sentito la pressione di dover vincere per forza dopo un fine settimana comandato sin dalle FP1: “Dopo il warm-up c’era un po’ di pressione perché avevo chiuso davanti in tutte le sessioni ma non l’ho sentita. In griglia con il team abbiamo scherzato e la pressione è svanita”.

Un fine settimana sorprendente anche per Niccolò Antonelli, che è passato dal rischio di dover fare da spettatore a un podio straordinario.

“Sinceramente sono veramente felice, per me è come una vittoria, all’inizio non ero nemmeno sicuro di poter correre qua perché la mano è ancora rotta anche se la situazione è migliore rispetto a qualche settimana fa - ha detto Nicco - La gara è stata molto veloce e la cosa mi ha aiutato, se il gruppo fosse rimasto compatto avrei dovuto lottare e tentare dei sorpassi e sarebbe stato difficile con questa mano. Avevo comunque la velocità per stare con Romano fino alla fine ed è stato importante, ha fatto un lavoro incredibile e restare con lui mi ha reso molto contento. Il podio tutto italiano? La penso come Fenny, con lui condivido la pista da tanto tempo, oggi avrei voluto attaccarlo ma era impossibile, lui era fortissimo e la mia mano non era messa bene, ma sono felice di essere sul podio con loro”.

Antonelli è stato così capace di conquistare il suo miglior risultato stagionale facendo meglio del GP di Doha dello scorso aprile, chiuso al terzo posto. Tutto frutto di un rischio che Nicco ha voluto prendersi nei giorni antecedenti al GP:

“Ci siamo presi un grosso rischio dopo l’Austria. La mano era rotta ma con la VR46 abbiamo deciso di non operarmi perché in passato ne ho già fatte tante e abbiamo pensato che sarebbe stato meglio così, ma è stato un rischio perché senza sarei dovuto rientrare ad Aragon o Misano. Ho chiesto di provare qua a Silverstone, abbiamo lavorato tanto e ciò mi ha aiutato molto per il weekend. Ci siamo presi un rischio ma ha pagato perché ho conquistato il podio”.

E anche per Dennis Foggia è un weekend positivo: miglior pilota Honda e quarto podio nelle ultime 5 gare per il romano.

“Sono felice per il podio - ha esordito - Questo weekend le KTM erano più veloci di noi e questo per me è un buon risultato. Ho scelto la gomma dura, sapevo che Romano aveva la morbida. Nel finale ho spinto, Guevara mi ha passato ma volevo questo podio, sono felice anche per il campionato e ringrazio il team che mi ha supportato”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy