Tu sei qui

SBK, Furia Rossa: Redding e la Ducati dominano Gara 1 all’Estoril! 3° Rea

Scott riduce a otto punti il gap in Campionato da Johnny, 2° Razgatlioglu, 4° Gerloff, poi Rinaldi, Davies, van der Mark e Bautista, 9° Rabat, 10° Locatelli, caduto Lowes  

SBK: Furia Rossa: Redding e la Ducati dominano Gara 1 all’Estoril! 3° Rea

Share


Scott Redding conquista Gara 1 all’Estoril, dominandola dal primo all’ultimo giro. In seconda posizione Razgatlioglu, che precede in volata la Kawasaki di Rea. Grazie a questa prestazione, Scott riduce a otto punti il proprio gap in Campionato da Johnny Rea.

Scorrendo la classifica, 4° Gerloff, poi Rinaldi, Davies, van der Mark e Bautista, mentre 9° Rabat, 10° Locatelli. Tra coloro che sono finiti a terra Laverty, Lowes e Cavalieri.  

GIRO 19 - Ultimo giro all'Estoril con Redding in fuga, mentre Toprak sembra guadagnare qualche decimo su Rea.

GIRO 18 - A due giri dalla fine Redding saluta Toprak e Rea, i quali si ritrovano a duellare per la seconda posizione. 4° Gerloff, poi Rinaldi, Davies, van der Mark e Bautista. 8° Rabat, 10° Locatelli.

GIRO 17 - Redding rifila quattro decimi a Toprak, il quale è incalzato da Rea. Tra i due ci sono soli due decimi con il Cannibale che ha provato l'attacco in curva 1, mentre Toprak ha chiuso il varco, confermando le sue qualità di staccatore. 

GIRO 16 - Rea mette si fa vedere negli scarichi di Toprak, mentre Gerloff aggancia Rinaldi e lo passa. Ora l'americano è quarto, mentre 5° il romagnolo.

GIRO 15 - Ultimi cinque giri di questa Gara 1 a Estoril con Redding sempre al comando, ma ora il terzetto è compatto, perché Rea è negli scarichi di Razgatlioglu.

GIRO 14 - Con Redding primo e Rea terzo, in questo momento il vantaggio di Johnny su Scott in Campionato si riduce a sole 8 lunghezze. Occhio però a Rinaldi che vede Gerloff arrivare, tanto da essere distante soli due secondi.

GIRO 13 – Redding, Toprak e Rea: sono questi i primi tre in Gara 1 quando mancano sette giri alla fine. Dietro di Rinaldi, poi Gerloff e Davies. Di seguito la classifica a 7 tornate dal termine.

 

GIRO 12 – Ci sono sette decimi tra Rea e Toprak, mentre Davies infila van der mark ed è sesto seguito dalla BMW dell’olandese.  

GIRO 11 – Rea si sta avvicinando a Toprak: ora ci sono solo sette decimi tra la Kawasaki e la Yamaha, mentre Rinaldi è quarto a 3 secondi dal Cannibale.

GIRO 10 – Testa a testa tra van der Mark e Davies per la sesta piazza, mentre Rea vede il proprio gap da Razgatlioglu scendere sotto il secondo.

GIRO 9 - Lowes cade in curva sette ed esce di scena. Occhio però a Rea, che sembra avvicinarsi a Razgatlioglu, distante ora un secondo e un decimo. Nei primi dieci compare in quinta posizione Gerloff, seguito da van der Mark e Davies, poi Bautista, Rabat, Bassani e Locatelli.

GIRO 8 – Finisce a terra Cavalieri con la Kawasaki di Pedercini, così come Laverty con la BMW, mentre era settimo. Intanto Redding rimane al comando seguito a tre decimi da Razgatlioglu, mentre Rea rifila un secondo a Rinaldi.

GIRO 7 - Abbiamo da poco passato un terzo di gara con Redding al comando grazie a mezzo secondo di margine sulla Yamaha di Razgatlioglu. 3° Rea poi Rinaldi, Lowes e Gerloff.

GIRO 6 – Redding e Toprak provano a dare lo strappone, rifilando un secondo e mezzo a Rea. 11° Bautista che passa Rabat, mentre 13° Bassani seguito da Nozane e Locatelli.

GIRO 4 – Redding, Toprak, Rea e Rinaldi: i primi quattro sono racchiusi in due secondi, mentre Davies prova a rimontare, portandosi negli scarichi di van der Mark, che lo precede in ottava posizione. Occhio a Laverty, ora settimo, nonché migliore BMW in pista. 10° Rabat seguito da Mahias.    

GIRO 3 – Redding rifila tre decimi a Toprak, mentre Rea si riprende il terzo posto a un secondo e mezzo dalla vetta, incalzato da Rinaldi a soli quattro decimi. 5° Lowes, sale in 9^ piazza Davies seguito da Mahias. In difficoltà Locatelli, addirittura 15° alle spalle di Bautista.   

GIRO 2 - Redding e Razgatlioglu scavano il solo, mentre Rinaldi passa Rea e si prende la terza posizione ai danni del portacolori Kawasaki. Dietro Johnny risale un super Lowes seguito da Gerloff e Mahias, mentre Locatelli scende in 13^ posizione. Decimo Davies seguito da Sykes e Rabat 

GIRO 1 – Redding prende il comando della gara seguito da Razgatlioglu e Rea, mentre Rinaldi è 4° alle spalle del Cannibale. 5° Mahias, poi Lowes, Sykes e Locatelli. Dietro il bergamasco c’è Gerloff.   

15:00 Inizia ora Gara 1!

14:58 Parte ora il wamup lap

14:55 Tutto pronto a Estoril: tra 3 minuti inizia il warmup lap.

14:50 In griglia è presente anche il presidente Viegas al fianco del responsabile SBK, Gregorio Lavilla. 

14:45 Moto e piloti già in pista! 15 minuti al semaforo verde di Gara 1 all'Estoril.

14:30 Manca mezz'ora esatta al via di Gara 1 all'Estoril. Tra 5 minuti la sirena che si potrà scendere in pista e raggiungere la griglia per schierarsi. 

Meno di un’ora al via di Gara 1 a Estoril. Alle ore 14 locali, le 15 in Italia, scatterà infatti la prima gara del weekend della Superbike. Rea partirà davanti a tutti dopo aver conquistato la pole del mattino, mentre al suo fianco ci sarà la Ducati di Scott Redding con Toprak Razgatlioglu a chiudere la prima fila.

A causa delle penalità in qualifica per track limits, il turco parte terzo seguito da Gerloff, Sykes e Rinaldi, poi Mahias, Rabat, Locatelli e Lowes.

 

Articoli che potrebbero interessarti