Tu sei qui

MotoE, Jordi Torres è il nuovo campione, Gara 2 a Niki Tuuli

Jordi Torres si è laureato campione della stagione 2020 di MotoE, allo spagnolo è bastato un sesto posto. Niente da fare per Matteo Ferrari, oggi quinto. In Gara 2 successo per Niki Tuuli, sul podio anche Mike Di Meglio e Josh Hook

MotoE: Jordi Torres è il nuovo campione, Gara 2 a Niki Tuuli

Share


La vittoria di ieri pomeriggio lo aveva fatto balzare al comando della classifica piloti, oggi gli è bastata una semplice sesta posizione per portare a casa il titolo 2020 della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE. Può essere riassunto così lo straordinario fine settimana di Jordi Torres (Pons Racing 40), secondo campione della storia nella categoria elettrica del Motomondiale. Nell'ultima manche di Le Mans, il successo è andato a Niki Tuuli, che sul traguardo ha preceduto Mike Di Meglio e Josh Hook.

Come avvenuto a Misano 2, la griglia di partenza si è basata sui risultati della gara precedente, con Torres in pole position e i diretti avversari costretti ad inseguire dal fondo della griglia.

Allo spegnimento dei semafori, il primo vero colpo di scena è arrivato nuovamente alla Dunlop Chicane, dove sono finiti a terra Tommaso Marcon (Tech 3 E-Racing), Eric Granado (Avintia Esponsorama Racing) ed Alejandro Medina (Openbank Aspar Team).

Col prosieguo della contesa, la battaglia per la vittoria si è ben presto ristretta a tre piloti: Niki Tuuli (Avant Ajo MotoE), Mike Di Meglio (EG 0,0 Marc VDS) e Josh Hook (OCTO Pramac MotoE).

Con Torres molto più ragioniere rispetto a Gara 1, Matteo Ferrari (Trentino Gresini MotoE) e Dominque Aegerter (Dynavolt Intact GP) hanno dato spettacolo nel vano tentativo di riaprire un campionato già scritto in partenza.

Sulla bandiera a scacchi, Niki Tuuli ha battuto al fotofinish l'idolo locale Mike Di Meglio. Per il finlandese la seconda affermazione di carriera in MotoE dopo quella ottenuta al Sachsenring la passata stagione. Altra seconda posizione per Di Meglio, questa volta beffato per soli 166 millesimi.

Invece, chi ha continuato a sorprendere, è stato Josh Hook. L'australiano di OCTO Pramac MotoE, sempre performante nel corso del week-end corrente, ha centrato il primo podio elettrico.

Niente da fare per Aegerter e Ferrari, rispettivamente in quarta e quinta posizione, protagonisti di una bellissima rimonta dal fondo dello schieramento.

Jordi Torres, con la sesta posizione finale, si è potuto laureare campione 2020 MotoE da rookie, mandando in visibilio la squadra di Sito Pons. Una stagione da incorniciare per lo spagnolo, adattotosi perfettamente allo prerogative di guida della Energica Ego Corsa.

Gli altri italiani: settimo Niccolò Canepa (LCR E-Team), 12esimo Alessandro Zaccone (Trentino Gresini MotoE), 13esimo Mattia Casadei (Ongetta SIC58 Squadracorse) e 14esimo il sammarinese Alex De Angelis (OCTO Pramac MotoE), alla ultima gara della sua carriera prima del ritiro e non al meglio fisicamente per un forte dolore al braccio in seguito al brutto botto nella E-Pole di ieri mattina.

I RISULTATI DI GARA 2

Articoli che potrebbero interessarti