Moto2, A Misano è Grande Italia: 1° Marini, 2° Bezzecchi, 3° Bastianini

Luca torna alla vittoria dopo un duello incandescente con Marco, 3° Bastianini seguito da Vierge e Fernandez, 7° Di Giannantonio, caduto Nagashima

Share


Le premesse erano delle migliori dopo quanto visto in qualifica al sabato e queste sono state rispettate in pieno in gara. Una domenica al cardiopalmo in casa Sky Racing Team VR46 per il duello che ha visto protagonisti Luca Marini e Marco Bezzecchi in terra romagnola. Non vogliamo essere in Pablo Nieto o Andrea Locatelli per sapere cosa abbiano provato in quegli ultimi sette giri del GP di Misano. Luca che sbaglia la cambiata e Marco che si infila dando vita a un duello di quelli vietati ai deboli di cuore, condito da sorpassi e controsorpassi.

A prevalere è stato Luca, il quale ha ritrovato quel successo che mancava dalla gara di Jerez post lockdown. Un successo che pesa come un macinio nella lotta iridata vista l’assenza di Jorge Martin, assente per la positività al COVID-19, a cui si aggiunge la caduta rimediata all’ultimo giro da Nagashima.

Misano consacra quindi Marini, uno di quelli che il tracciato della Riviera lo conosce come le sue tasche. Ma al tempo stesso esalta anche le qualità di Marco Bezzecchi, che ha cercato fino a due giri dal termine di sbancare il banco, ma alla fine si è consolato per il secondo posto dopo quel successo dello scorso agosto in Austria.

E che dire di Enea Bastianini, fresco di passaggio in MotoGP il prossimo anno con i colori Ducati Avintia. L’alfiere Italtrans ha chiuso il weekend con un podio tutto tricolore come non si vedeva da tempo in Moto2. È quindi a tutti gli effetti una Grande Italia, che alla concorrenza non ha lasciato nemmeno le briciole.

Peccato solo che nei primi giri di gara Enea abbia perso del tempo, ritrovandosi davanti Schrotter a chiudergli ogni varco, facendo perdergli troppo tempo. Alla fine il terzo posto lascia un sapore agrodolce in bocca, visto l’allungo di Mirani nella classifica iridata, ma soprattutto il fatto che non abbia potuto gareggiare al top della forma dopo i dolori allo stomaco della notte.

Bastianini a parte, chi rimane giù dal podio è invece Vierge, autore del quarto posto seguito da Fernandez e Luthi, mentre settimo Fabio Di Giannantonio, autore della migliore prestazione in questa stagione. Nella top ten c’è anche spazio per Sam Lowes, autore di una super rimonta, mentre resta fuori dalla top ten Lorenzo Baldassarri, soltanto undicesimo. 13° Dallaporta, seguito da Corsi e Bulega, mentre 17^ la MV Agusta di Manzi.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti