UFFICIALE: La 24 ore di Le Mans si svolgerà a porte chiuse

Confermato per agosto lo storico appuntamento, terza tappa del mondiale endurance, ma senza pubblico. Viegas: "E' importante che l'evento si svolga"

Share


Anche la gara più storica del mondo è costretta a piegarsi all’emergenza Covid. La 43esima edizione della 24 Ore di Le Mans infatti si svolgerà senza spettatori il 29 e 30 agosto sul circuito Bugatti di Le Mans, per rispettare le misure del governo francese e salvaguardare la salute dei piloti, dei tifosi e di tutti coloro che partecipano al mondiale EWC

La decisione è stata presa in comune accordo da FIM, l’organizzatore della gara ossia l’Autoclub de l'Ouest (ACO) ed Eurosport Events, promotore dell’evento, e dunque il terzo round della stagione 2019-2020 del mondiale endurance si svolgerà a porte chiuse. I possessori di biglietti riceveranno un credito: i dettagli sono disponibili sul sito web dell'ACO.

"Vorrei semplicemente ringraziare l'ACO – spiega il presidente della FIM Jorge Viegas - per averci permesso di vivere questo evento leggendario, anche se a porte chiuse. Rendiamo omaggio all'incredibile sforzo di questo grande club e anche del nostro promotore Eurosport Events, che sono sicuro produrrà immagini ancora più spettacolari".

Concorde anche Pierre Fillon, presidente dell'Autoclub de l'Ouest

"Una situazione senza precedenti significa misure eccezionali. L’evento si svolgerà a porte chiuse, ma andrà avanti. Questa è la cosa più importante. Soprattutto per i nostri team, i nostri partner, la FIM EWC e le gare motociclistiche in generale. Sarà strano vedere una gara senza tifosi a bordo pista, ma faremo del nostro meglio per portare loro tutta l'azione e l'emozione ovunque si trovino".

Share

Articoli che potrebbero interessarti