YZF-R3 SS300 2019: per giovani Rossi

La sportiva bicilindrica di Iwata è più veloce e con aerodinamica più curata: un bel trampolino di lancio per i futuri motociclisti ed i giovani piloti 

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Siamo nel 2018 quando Yamaha celebra il 20° anniversario della YZF-R1, una moto storica, ma, per i più giovani? La risposta, per il 2019 è la nuova YZF-R3 che sfoggia un look ispirato alla YZR-M1 ed una serie di nuove tecnologie che migliorano le prestazioni. Anche dal punto di vista ergonomico, questa moto presenta un avanzamento. Grazie alla recente presentazione della nuova YZF-R125, oltre ai modelli più recenti di YZF-R6, YZF-R1 e YZF-R1M, la gamma R-Series è la più completa nel segmento supersport.

PROPULSORE BICILINDRICO - Il cuore della YZF-R3 è un bicilindrico frontemarcia da 321 cc a 4 tempi e raffreddato a liquido, doppio albero a camme in testa, con 4 valvole per cilindro e l'iniezione elettronica. Il motore di YZF-R3 eroga una potenza sempre gestibile, grazie alla più evoluta tecnologia della combustione, ai pistoni forgiati in alluminio e ai cilindri con offset in alluminio DiASil. L'altezza della sella è di 780 mm e la distribuzione dei pesi anteriore-posteriore è prossima al 50-50.

CICLISTICA DA "GRANDE" - Il telaio è in acciaio ed ha un design semplice che incorpora il basamento motore come elemento stressato strutturale. Il lungo forcellone asimmetrico ha un design che assicura un'efficace trasmissione di potenza alla ruota posteriore, mentre la sospensione posteriore Monocross è dotata di un ammortizzatore KYB regolabile in precarico. La YZF-R3 vanta poi una nuova forcella a steli rovesciati da 37 mm, una nuova piastra di sterzo, i cerchi in alluminio a 10 razze ed il freno a disco anteriore con una pinza flottante a due pistoncini.

DESIGN - Il carattere "friendly" della YZF-R3 è ulteriormente esaltato, nel 2019, grazie al nuovo serbatoio, al design della sua cover e alla posizione del manubrio, ribassato di 22 mm. La capacità del serbatoio rimane di 14 litri, ma la forma ridisegnata della cover (31,4 mm più larga sopra l'area delle ginocchia e 20 mm più bassa vicino al tappo della benzina) contribuisce a ottenere la sensazione che il pilota sia connesso alla moto. La nuova YZF-R dispone di un cupolino e di uno schermo che rendono omaggio alle moto che competono in MotoGP le YZR-M1, con un look aggressivo che permette anche straordinarie prestazioni aerodinamiche. Sviluppata parallelamente con test nella galleria del vento e prove in pista, la nuova combinazione cupolino-schermo riduce la resistenza aerodinamica del 7%, diminuendo la turbolenza dell'aria intorno al casco del pilota quando è in posizione raccolta, e permette un aumento della velocità massima di 8 km/h. La presa d'aria centrale nella carena in stile YZR-M1 permette un flusso diretto dell'aria verso il radiatore, contribuendo a raffreddare il motore.

Il nuovo doppio faro anteriore in stile YZF-R1 e le le luci di pozione a LED rendono ancora più aggressivo il look dell’anteriore. La nuova strumentazione LCD mostra le informazioni essenziali, leggibili con una sola occhiata. Il modello Yamaha YZF-R3 sarà disponibile presso i concessionari Yamaha a partire da gennaio 2019 al prezzo invariato di 5.790 f.c.. I colori nei quali viene proposta la YZF-R3 sono Yamaha Blu e Potenza Black.

Share

Articoli che potrebbero interessarti