Tu sei qui

Moto2, Mir e Fenati, la prima volta non si scorda mai

Debutto in Moto2 nei test di Jerez per l'italiano e lo spagnolo, arrivano nella nuova classe anche Fuligni e Bendsneyder

Moto2: Mir e Fenati, la prima volta non si scorda mai

La prima volta non si scorda mai e i test di Jerez, terminati ieri, rimarranno impressi nella mente di molti piloti. Innanzitutto in quella di due pezzi da novanta come Mir e Fenati, rispettivamente campione e vicecampione della Moto3.

Lo spagnolo e l’italiano hanno lottato per il titolo nella classe cadetta e, il prossimo anno, si ritroveranno nuovamente l’uno conto l’altro in Moto2. Sulla pista spagnola è iniziato il loro apprendistato

Fenati aveva potuto saggiare la Moto2 per un breve test già due anni fa, ma queste sono state le prime vere prove con il Team Sniper, anche questo al debutto nella nuova categoria. “Sono stati due giorni di test difficili ma positivi - ha detto Romano - Abbiamo migliorato, un passetto alla volta, il feeling con la moto e la fiducia aumenta. Andiamo a Valencia per proseguire il lavoro e migliorarci ancora”.

Joan Mir ha iprovato la Kalex del team campione del mondo Marc VDS.  “Mi sono divertito a guidare la Moto2 in questi due giorni - le parole dello spagnolo - Sono anche contento del lavoro con la mia nuova squadra, abbiamo creato una bella atmosfera in appena un paio di giorni ed è molto importante. Sulla moto ho solo provato a fare pochi cambiamenti su telaio e sospensioni per vedere in quale direzione dovrò muovermi per essere veloce in Moto2 e ora ho le idee chiare. Ho migliorato il mio tempo ogni volta che sono sceso in pista e spero di continuare così anche la prossima settimana a Valencia”.

Federico Fuligni ha invece vestito i colori di Tasca Racing, che nel 2018 raddoppia il suo impegno e avrà Simone Corsi insieme al rookie. “Sono molto contento di iniziare questa nuova avventura, perché finalmente posso dare il via ad un percorso e ad un'esperienza che attendevo da tempo - ha spiegato Federico - Con il team mi trovo molto bene e siamo sulla buona strada per avere un grande affiatamento. Sono fiducioso e non vedo l'ora di iniziare con questa mia nuova moto"

Altro debuttante è Bo Bendsneyder, per lui la Mistral del Team Tech3. 

È stato veramente fantastico, sono stato consistente e sono riuscito a migliorarmi giro dopo giro - ha raccontato - Il primo  giorno è stato per fare esperienza e nel secondo ho iniziato bene, piazzando subito un bel tempo. Il mio passo è stato buono e ho fatto il mio miglior tempo con una gomma che aveva 31 giri. Voglio ringraziare molto la squadra e non vedo l’ora di tornare in sella a Valencia”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti