Tu sei qui

MotoGP, Iannone e Rins, Suzuki pensa al dopo Viñales

Con Maverick vicino all'addio, Alex e Andrea possono rappresentare il futuro per la Casa giapponese

Iannone e Rins, Suzuki pensa al dopo Viñales

Maverick Vinales ha già un piede in Yamaha, anzi qualcosa in più e l’annuncio del suo arrivo sulla M1 di Lorenzo potrebbe arrivare presto. Suzuki, dopo avere fatto i salti mortali nel tentativo di tenerlo, deve pensare al suo futuro.

Davide Brivio, due anni fa, aveva fatto una scommessa che il tempo ha rivelato giusta ma ora deve rifondare la sua squadra. La GSX-RR è diventata una moto competitiva, anche se non ancora al livello della migliore concorrenza, e quella sella fa gola a molti.

Il manager non ha molte strade davanti a sé, ma alcune sono interessanti. E’ da tempo che si parla di contatti fra Andrea Iannone e la Suzuki e non si sono fermate. In Ducati è rimasto solo un posto libero e il pilota di Vasto sta considerando la possibilità di cambiare aria e non sarebbe una scelta di ripiego.

In Suzuki sarebbe la prima guida, un ruolo diverso da quello di ‘secondo’ di Jorge in rosso. Anche per la Casa di Hamamatsu Andrea sarebbe un pilota interessante, con già esperienza in MotoGP e di indubbia velocità, anche se a volte non molto costante. Iannone e GSX-RR potrebbero tentare insieme di fare il passo che gli manca: quello di lottare in ogni gara con i migliori.

Brivio potrebbe essere però tentato di investire ancora una volta su un giovane e, da questo punto di vista, Alex Rins è il pilota più interessante. Lo spagnolo, dopo la vittoria di Le Mans, aveva dichiarato: “non sono preoccupato per il mio futuro, ho alcune offerte sul tavolo”.

Andare in Suzuki, per lui, sarebbe l’unica possibilità per debuttare nella classe regina in un team ufficiale e con una moto competitiva. In questo senso, la situazione sarebbe migliore di quella trovata da Vinales che salì su una moto esordiente. Inoltre, non avrebbe grandi pressioni addosso, con la possibilità di fare un cammino simile a quello di Maverick.

Anche la coppia Iannone - Rins non sarebbe così improbabile, Aleix Epsargarò permettendo. Il pilota di Granollers , dopo un avvio di stagione opaco, ha recuperato un po’ di smalto anche se il confronto con Vinales non lo premia di sicuro. Suzuki potrebbe dargli un’altra possibilità, oppure decidere di cambiare completamente le carte in tavola.

I giochi sono iniziati da un pezzo.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy