Iannone e Corti: la Moto2 al Monza Rally

Con loro anche Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Share


L’Autodromo di Monza sta ospitando il “Monza Rally Show”, evento che sancisce la chiusura invernale delle corse, unendo protagonisti delle 2 e 4 ruote all’insegna del divertimento.

Diversi i piloti italiani presenti al circuito brianzolo a rappresentare il motomondiale. Per la MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Per la Moto2, Andrea Iannone e Claudio Corti.

Il primo correrà nella categoria Super2000 su una Peugeot 207, affiancato dal giornalista televisivo Paolo Beltramo in veste di navigatore. Il pilota abruzzese non è del tutto nuovo a questo tipo di competizioni, avendo già partecipato all’evento lo scorso anno. Obiettivo dichiarato: divertimento puro. “Scherziamo molto, forse troppo, all’interno dell’abitacolo, ma quest’anno mi trovo più a mio agio e vogliamo arrivare davanti a Meda (Guido, collega di Beltramo ndr) – ha scherzato Iannone – L’anno prossimo vorrei fare il salto di categoria e correre nella WRC per sfidare i piloti più quotati”.

La Peugeot di IannoneSulla stagione scorsa e la mancata presenza ai test di Jerez questa settimana: “È stato un anno difficile, quindi è anche bello staccare. Non è andata come volevamo ma abbiamo comunque chiuso con un buon terzo posto in campionato, e ci impegneremo ancora di più l’anno prossimo”.

Iannone ha anche confermato il ritorno alla FTR dopo l’esperienza con la Suter.  “Abbiamo deciso di cambiare telaio e tornare a quello dell’anno scorso”.

Stesso discorso per Claudio Corti, che potrebbe lasciare la Suter e usare un telaio Kalex. Anche il pilota comasco non ha partecipato ai test di Jerez, dopo un finale di stagione chiuso in crescendo con un quarto posto a Phillip Island. “Nelle ultime gare, grazie ad un aiuto tecnico e un cambiamento di metodo di lavoro, abbiamo fatto buoni risultati – ha detto – Ero abituato a fare pochi giri e cercare sempre di migliorare la moto, mentre ora faccio tanti giri e cerco di adattarmi di più io. L’anno prossimo resto in questo team. Abbiamo visto che possiamo fare bene, l’obiettivo è stare sempre nei primi 10 e fare più punti possibili”.

Claudio CortiA differenza di Iannone, Corti è al debutto su un’auto da rally. Correrà su una Renault Clio nella categoria R3C. A prescindere dai riferimenti totalmente diversi in staccata, pare che l’esordio non sia stato dei più facili: “Sono andato a provare a Franciacorta e non sapevo neanche come salire sulla macchina – ha scherzato – Questo rally è un bel modo per festeggiare il rinnovo del contratto per l’anno prossimo”.


Articoli che potrebbero interessarti