Melandri: "La moto è la stessa"

Marco sorpreso dalla pole provvisoria ottenuta con lo stesso set up di Misano

Nessuno pensava a lui dopo la gara di Misano ed invece Marco Melandri ha stabilito il miglior tempo nella prima giornata di prove. "Ed è incredibile - ci ha detto Marco - perché non abbiamo cambiato una virgola da Misano! E anche la gomma è la stessa di domenica scorsa. Evidentemente il layout del circuito è adatto alla nostra moto".

Un aiuto è venuto anche dall'aver effettuato dei test qui: "Ben poco perché quando siamo stati qui a maggio la temperatura dell'asfalto era di 30° oggi eravamo sui 55°. I parametri erano completamente diversi"

Nonostante il risultato, però, Melandri non è sereno: "Sono preoccupato per la temperatura. La gara sarà difficilissima perché con il caldo le gomme collassano presto. Nei primi giri guadagni anche mezzo secondo, poi c'è il calo".

Ma anche l'asfalto è cambiato: "Quando siamo venuti qui con la MotoGP l'asfalto era pochissimo gommato. Oggi è peggiorato perché hanno girato molto le auto ed ormai questo è lo standard della pista. Non sarà facile".

Programmi per domani? "Domattina la temperatura sarà più bassa e questo potrebbe farci guadagnare mezzo secondo. In Superpole dovremo usare le gomme nuove, ma il vero problema sarà la gara per la quale bisognerà scegliere quella più affidabile".


Articoli che potrebbero interessarti