Paolo Flammini: la SBK è giovane!

Sottolineata la validità della formula che permette ai giovani di arrivare in SBK

Paolo Flammini: la SBK è giovane!

Share


Infront Motorsports ha colto l'occasione dei test collettivi in programma a Portimao per fare un punto della situazione del Campionato Mondiale Superbike.

Paolo Flammini, CEO di Infront Motorsports, non ha nascosto la propria soddisfazione per la consistente presenza di piloti in Superbike e in Supersport, nonostante il difficile momento economico. Il manager romano ha sottolineato la bontà delle scelte regolamentari operate nella Supersport che hanno portato ad un risparmio di costi tale da favorire l'iscrizione di piloti e team in numero superiore al 2010.

Elemento importante, emerso negli ultimi anni, è stato anche il percorso che è stato creato all'interno del Campionato che ha consentito a molti giovani top rider di partire dalla Superstock per approdare alla Superbike. E' il caso di piloti come Michel Fabrizio, Kenan Sofuoglu, Jonathan Rea, Ayrton Badovini, Joan Lascorz, oltre a James Toseland e Chris Vermeulen.

Un ulteriore passo verso l'incremento di partecipazione di piloti giovani sarà l'introduzione dell'European Junior Cup, il monomarca riservato alla Kawasaki Ninja 250 Cup.

"Prosegue inoltre - ha aggiunto Paolo Flammini - il nostro programma di sviluppo della trasmissione televisiva che vedrà dalla gara di Donington l'introduzione delle telecamere onboard e di una nuova grafica 3D animata. Stiamo, poi, lavorando per garantire la diretta delle gare in Asia, mentre tra gara 1 e 2 La7 allestirà loo studio per una trasmissione live".

Non è mancato, poi, un accenno all'incontro ai massimi livelli avvenuto a Ginevra tra Infront e FIM i cui primi risultati - stando alle parole di Flammini - si vedranno verso la fine della stagione.

Dopo il riassunto da parte di Paolo Ciabatti, General Manager Superbike, delle novità regolamentari già annunciate, la parola è passata a Giorgio Barbier, Responsabile Attività Racing Pirelli Moto, che ha annunciato l'introduzione di nuove gomme in Supersport e Superstock 1000.

I tre migliori piloti Superstock 600 Nazionali del Regno Unito, Spagna, Francia, Germania e Italia saranno invitati a Portimao per partecipare alla gara conclusiva del Campionato Europeo Superstock Pirelli.

Articoli che potrebbero interessarti