Tu sei qui

Moto2, Aron Canet operato per sindrome compartimentale dopo il Mugello

Il portacolori del team Fantic Racing ha approfittato di queste settimane di pausa per risolvere il problema riscontrato ad Austin, Le Mans e in Italia. L’obiettivo è arrivare ad Assen in piena forma

Moto2: Aron Canet operato per sindrome compartimentale dopo il Mugello

Sosta dal chirurgo per Aron Canet, dopo il GP d’Italia al Mugello. L’alfiere del team Fantic Racing Moto2 ha deciso di approfittare delle tre settimane di pausa prima del prossimo appuntamento ad Assen, in calendario nel fine settimana del 28-30 giugno, per risolvere i problemi di sindrome compartimentale che lo hanno condizionato in tre dei Gran Premi sin qui disputati.

“Dopo aver sofferto di sindrome compartimentale ad Austin, Le Mans e al Mugello, ho deciso di risolvere il problema - ha scritto Canet sui social - Spero di essere al 100% ad Assen”.

Nonostante i problemi all’avambraccio, l’alfiere del team Fantic è riuscito a mettere a referto due sesti posti in Francia e in Italia, e la nona posizione nel GP delle Americhe, in una prima parte di stagione che lo ha visto chiudere al 10° posto la gara inaugurale in Qatar, per poi conquistare la sua prima vittoria in Moto2 sul tracciato di Portimao. Sfortunate invece le trasferte in Spagna, visto che il 24enne è stato costretto a saltare il GP a Jerez per via della frattura del malleolo peroneale riportata in una caduta al venerdì, e ha concluso con un ritiro la gara al Montmeló, finendo a terra in curva 5 mentre occupava la terza posizione.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy