Tu sei qui

Moto2, Pneumatici Pirelli di serie per i nuovi giri record di tutti i tempi al Mugello

Pole di Roberts in Moto2 e Alonso in Moto3 che stabiliscono anche i record sul giro utilizzando gli stessi pneumatici che tutti i motociclisti possono acquistare

Moto2: Pneumatici Pirelli di serie per i nuovi giri record di tutti i tempi al Mugello

Le qualifiche del Gran Premio d’Italia di Motociclismo, che si sta disputando presso l’Autodromo Internazionale del Mugello, hanno visto Joe Roberts (OnlyFans American Racing Team/Kalex) in Moto2 e David Alonso(CFMOTO Gaviota Aspar Team/CFMOTO) in Moto3 ottenere la pole per le rispettive gare di domenica.
In Moto2 lo statunitente Joe Roberts proprio in Q2 realizza il giro veloce in 1’49.877 che è anche il nuovo giro record della pista dato che migliora di quasi 7 decimi quello realizzato da Pedro Acosta nel 2023.

In Moto3 continua il momento d’oro di David Alonso che, ancora una volta, è stato il più veloce in tutte le sessioni e, già nelle prove libere del venerdì mattina, ha siglato il nuovo giro record di tutti tempi della pista toscana per la classe Moto3 andandolo poi a migliorare costantemente in ogni sessione, fino alla P2 di sabato in cui, con il tempo di 1’53.926 ha definitivamente frantumato il precedente record migliorando di oltre 2 secondi.


“Per questo GP avevamo deciso di affidarci all’allocazione standard composta esclusivamente da pneumatici di serie e direi che la scelta è risultata adeguata visto che, anche qui al Mugello, abbiamo abbondantemente battuto i giri record di tutti i tempi per entrambe le classi - ha detto Giorgio Barbier, direttore racing di Pirelli moto - In Moto3 il tempo di Alonso è sbalorditivo, ha migliorato il precedente record di oltre 2 secondi! In questo momento il pilota colombiano sembra avere una marcia in più rispetto ad altri ma va evidenziato che oltre a lui altri 17 piloti sono scesi sotto il record della pista quindi non si tratta solo delle capacità del singolo ma di un miglioramento collettivo. Anche in Moto2 il giro record di tutti i tempi è stato migliorato in modo considerevole, parliamo di oltre 6 decimi. Questi risultati non sono stati ottenuti con pneumatici prototipali ma con gomme di serie, quindi regolarmente in vendita sul mercato. In altre parole, questo significa che qualsiasi motociclista può acquistare gli stessi identici pneumatici utilizzati da Roberts e Alonso, montarli sulla propria moto e venire a girare su questa stessa pista. Non parliamo di un travaso di tecnologia, ma di mettere a disposizione dei motociclisti di tutto il mondo esattamente gli stessi pneumatici dei Campioni di Moto2 e Moto3. Per quanto riguarda le gare di domani, in Moto2 ci aspettiamo che le soluzioni soft sia all’anteriore che al posteriore saranno le più usate; in Moto3 la medium SC2 sembra la favorita all’anteriore, in combinazione con la soft SC1 posteriore o, nel caso le temperature dell’asfalto dovesse aumentare in modo considerevole, anche con la medium SC2”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy