Tu sei qui

Moto3, I test a Jerez cominciano nel segno di David Alonso e Sergio Garcia

I TEMPI ALLE 12:30 - Il colombiano domina la prima sessione di giornata, rifilando mezzo secondo a Bertelle e Veijer, mentre lo spagnolo svetta in Moto2, precedendo Dixon, Chantra e Arbolino

Moto3: I test a Jerez cominciano nel segno di David Alonso e Sergio Garcia

Dopo i piloti della MotoGP, sono i ragazzi di Moto2 e Moto3 a tornare in pista sul circuito “Angel Nieto” di Jerez de la Frontera, per affrontare una giornata di test post-GP. Un martedì di collaudi utile per continuare ad affinare il feeling con le moto e con le gomme Pirelli, in uso in questa stagione in entrambe le categorie cadette del Motomondiale. Come di consueto, la pista sarà aperta dalle 10 alle 18 e vedrà alternarsi i piloti di Moto3 e Moto2, per completare un totale di tre turni di prove per classe, della durata di 1 ora e 10 minuti ciascuno. Vediamo cosa dicono le classifiche dopo la prima sessione di test di ambedue le categorie.

Moto3: Alonso riparte in quarta, 2° Bertelle

Proprio come nel fine settimana di gara appena concluso, sono stati i ragazzi della Moto3 a dare il via alle operazioni sul tracciato andaluso, dove è stato ancora una volta David Alonso a fare la differenza. Già mattatore di tutte le sessioni di prove del weekend, il colombiano del team CFMoto Aspar ha ricominciato a martellare sin dal primo dei tre turni di giornata, stampando il miglior riferimento in 1’44”509

Unico a scendere sotto al muro dell’1’45 in questa fresca mattinata spagnola, il 18enne ha rifilato ben mezzo secondo a Matteo Bertelle, attestatosi nel finale della sessione come il primo dei suoi inseguitori, e dando così prova ancora una volta di quella superiorità che gli avrebbe tranquillamente permesso di vincere il Gran Premio di Spagna, senza la caduta all’ultima curva sofferta nel primo giro di gara.

A completare il podio virtuale di queste FP1 ci ha pensato proprio il fresco vincitore del GP, Collin Veijer, distante solo 49 millesimi dal veneto del team Snipers. Ottimo avvio anche per Stefano Nepa, quinto a 42 millesimi dalla quarta posizione occupata da Ryusei Yamanaka. Più distante il suo compagno di squadra Nicola Fabio Carraro, che ha chiuso il turno in decima posizione, a 1”1 dalla vetta, tallonato da Filippo Farioli. Tredicesimo tempo, invece, per Luca Lunetta, seguito da Riccardo Rossi.

Moto2: Garcia detta il passo davanti a Dixon e Chantra, 4° Arbolino

Per quanto riguarda la classe intermedia, ci ha pensato Sergio Garcia a tenere una Boscoscuro davanti a tutti, dopo il trionfo di domenica di Fermin Aldeguer (che non ha preso parte a questo turno di test così come il suo compagno di squadra Alonso Lopez). Il portacolori del team MT Helmets - MSi ha messo tutti in riga con un crono da 1’40”740. Un tempo soltanto un decimo più alto del record del tracciato di Jerez siglato lo scorso anno da Aron Canet, che ha permesso al vincitore del Gran Premio delle Americhe di staccare di 146 millesimi il secondo classificato Jake Dixon, braccato in questa occasione da Somkiat Chantra

Proprio come nel GP di Spagna, migliore dei piloti italiani è stato Tony Arbolino. Primo dei piloti a restare sopra al muro dell’1’40”, il lombardo del team Marc VDS si è messo alle spalle Darryn Binder, Deniz Oncu e Filip Salac, che hanno completato la Top 10 insieme ad Ai Ogura, Zonta van den Goorbergh e Senna Agius. Distacchi abbastanza contenuti in questa prima sessione di test, che vede Celestino Vietti in 13ª posizione a soli sette decimi da Garcia. Non ha invece girato l’alfiere del team Italtrans Racing, Dennis Foggia, che ha rimediato una lesione a un gomito nella giornata di sabato.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy