Tu sei qui

MotoGP, Marc Marquez sale sulla Ducati con Rossi e Stoner nel mirino

Il campione spagnolo ha la possibilità di battere diversi record se sarà veloce sulla Desmosedici del team Gresini: i 9 titoli di Valentino sono a un passo, ma non solo

MotoGP:  Marc Marquez sale sulla Ducati con Rossi e Stoner nel mirino

Marc Marquez sicuramente arriverà prima di tutti nel svelare la livrea della sua moto, infatti l’evento del team Gresini di sabato darà il via alle presentazioni per il 2024. Il campione di Cervera però si aspetta ben altri risultati dal suo passaggio in Ducati e per quello dovrà aspettare l’inizio del campionato. Tutti gli occhi sono puntati su di lui, finalmente su una moto competitiva dopo le ultime, deludenti, stagioni sulla Honda.

Se Marquez ritroverà la velocità perduta, sono molti i record che potrebbe centrare.  Primo di tutti, quello di riconquistare il titolo dopo il più lungo digiuno della storia della MotoGP. Rossi e Lorenzo, erano stati a bocca asciutta per al massimo 3 anni prima di rimettere il numero 1 sulla loro carena: Valentino aveva aspettato dal 2005 al 2008, Jorge dal 2012 al 2015. Un anno in più per Stoner, che dopo essere stato campione del mondo nel 2007 con la Ducati si era ripetuto nel 2011 con la Honda. Se Marc facesse centro nel 2024, sarebbero passati 5 anni dal suo ultimo titolo del 2019. 

In caso di vittoria del campionato, raggiungerebbe i 9 allori, eguagliando non solo Rossi, ma anche Mike Hailwood e Carlo Ubbiali. Senza contare che lo farebbe con un team privato: impresa riuscita in passato a Kenny Roberts nel 1978, a Marco Lucchinelli e Franco Uncini (1981 e 1982), a Eddie Lawson (189) e a Valentino Rossi (2001).

Ristretto anche il club dei piloti che sono riusciti a vincere in classe regina il Mondiale con due marchi differenti: Geoff Duke (Norton e Gilera), Giacomo Agostini (MV Agusta e Yamaha), Eddie Lawson (Yamaha e Honda), Valentino Rossi (Honda e Yamaha) e Casey Stoner (Ducati e Honda).

I record che potrebbe battere, però, non sono ancora finiti. Marquez ha infatti vinto in carriera su 20 circuiti diversi, ma ce ne sono 5 in calendario in cui non ha mai trionfato: Portimao, Red Bull RIng, Indonesia, India e Kazakistan. Quindi potrebbe raggiungere o anche superare Stoner (vittorioso su 21 tracciati diversi), Rossi (23) e Doohan (24).

Visto che stiamo… dando i numeri, continuiamo. Perché a Marquez mancano 5 vittorie per eguagliare Angel Nieto per numeri di successi in tutte le classi (90) e 9 per raggiungere Giacomo Agostini in quelli nella classe regina (68). Con 11 podi, inoltre, raggiungerebbe Dani Pedrosa a quota 112 in MotoGP, con 12 invece Lorenzo che ne ha messi in cassaforte 152 in tutte le categorie.


Articoli che potrebbero interessarti