Tu sei qui

MotoGP, Suppo: "se Quartararo vuole guadagnare cifre mostruose rimarrà in Yamaha"

"La nostra priorità è quella di mantenere i due piloti attuali, sono tra i più forti, ma non sono terrorizzato se decidono di non restare. Se la prima motivazione di un pilota è quella di guadagnare, allora è meglio lasciarlo stare”

MotoGP: Suppo: "se Quartararo vuole guadagnare cifre mostruose rimarrà in Yamaha"

Share


E’ da tempo che il nostro Carlo Pernat va dicendo che il mercato piloti si sgonfierà come una bolla di sapone e che i cambiamenti, se ci saranno, saranno minimi.

Tutti voi sapete che Pernat e Suppo non vanno proprio d'amore e d'accordo, anche se si rispettano da grandi professionisti quali sono.

Ma questa ipotesi si è rafforzata quando Livio Suppo ha espresso la sua opinione a quanti gli domandano se è conscio che Fabio Quartararo vedrebbe bene un passaggio alla Suzuki, considerando che è l’unica altra moto sullo schieramento di partenza dotata di un motore quattro cilindri fronte marcia, simile dunque a quello della Yamaha M1.

Con soli sei giorni di test all’anno, infatti, la maggior parte dei piloti è spaventata di salire su moto radicalmente diverse da quelle conosciute e guidate.

Ovviamente i manager fanno il loro lavoro (e dovere) parlando con tutte le case per far salire le quotazioni dei propri assistiti. Pernat, infatti, ha parlato con Suppo di Bastianini, anche se Livio ha tenuto a precisare che non è stato lui a fare la prima mossa.

Del resto fra moto più appetite nel lotto dei partenti quest’anno c’è la Suzuki che unisce velocità, e (apparentemente) facilità di guida. Per questo motivo radio-paddock ora parla di un interessamento del campione del mondo qualora dovesse rompere con la casa di Iwata. Difficile dire se Livio Suppo sia stato avvicinato dal management di Quartararo, in ogni caso il manager torinese ha tenuto a far conoscere la sua opinione sul mercato.

"La nostra priorità è quella di mantenere i due piloti attuali, sono tra i più forti - ha detto Suppo ribadendo quanto detto nel recente passato - È difficile pensare di cambiare quando hai due piloti come loro nella tua squadra, ma non sono terrorizzato se decidono di non restare. Nel caso ci guarderemo attorno, il livello dei piloti è molto buono e possiamo continuare a fare bene”.

Suppo però non sembra disposto a cedere alla tentazione di un’asta. Il che fa pensare che qualcosa sulla richiesta di Fabio Quartararo sia trapelato.

“Se Quartararo ha in mente cifre mostruose, allora la sua unica scelta è rimanere con la Yamaha. Hanno più interesse a tenerlo. Se la prima motivazione di un pilota è quella di guadagnare, allora è meglio lasciarlo stare”.

Articoli che potrebbero interessarti