Tu sei qui

Moto3, Alcoba: "Ad Austin mi sono cagato addosso, ho pensato: ora tocca a me"

VIDEOANALISI "Sapevo di essere sesto, avevo un sacco di moto dietro di me e ho avuto paura. Mi sono detto: ‘può accadere anche a me'. Per fortuna noi tre stiamo bene e non è successo niente"

Moto3: Alcoba: "Ad Austin mi sono cagato addosso, ho pensato: ora tocca a me"

Share


L’incidente multiplo nella Moto3 che ha causato la seconda bandiera rossa nel GP di Austin ha avuto come unica conseguenza la squalifica di Deniz  Öncü per i prossimi due GP, Misano e Portogallo, che è stato ritenuto responsabile della conseguente caduta di altri tre piloti, Jeremy Alcoba, Andrea Migno e Pedro Acosta. Fra questi Jeremy Alcoba è stato sincero nel dichiarare di aver avuto veramente paura.

"In quel momento, mi sono cagato addosso perché mi è venuto in mente quello che è successo durante gli ultimi mesi. Sapevo di essere sesto, avevo un sacco di moto dietro di me e ho avuto paura. Mi sono detto: ‘può accadere anche a me'. Per fortuna noi tre stiamo bene e non è successo niente", ha detto a DAZN il pilota del team Gresini.

 

Articoli che potrebbero interessarti