Tu sei qui

Vallelunga, la simulazione di guida scalda i motori

Da settembre l'autodromo "Piero Taruffi" avrà a disposizione un Driving Simulation Center. Il mondo virtuale incontra quello reale in un centro dalla tecnologia avanzatissima

Auto - News: Vallelunga, la simulazione di guida scalda i motori

Share


Grande novità all’Autodromo di Vallelunga.

Il 18 settembre 2021 Driving Simulation Center, marchio di proprietà di DrivingItalia.NET, grazie anche a una collaborazione con Progetto E20 Motorsport, inaugurerà infatti la propria sede all’interno del circuito “Piero Taruffi”.

La struttura avrà a disposizione 90 Mq allestiti con avanzati sistemi di simulazione di guida, dotati di volanti Direct Drive e pedaliere idrauliche, che garantiranno una simulazione estremamente realistica di ogni tipologia di veicolo a quattro ruote.

I simulatori di guida saranno a disposizione dei piloti professionisti ed amatoriali che vorranno allenarsi, ma saranno utilizzabili anche dai semplici appassionati. Questi ultimi potranno tentare anche una propria “carriera di guida virtuale”, grazie ai servizi dedicati e al supporto degli istruttori della struttura.

“A causa della pandemia siamo rimasti immobili per 18 mesi, è quindi il momento di ripartire recuperando il tempo perduto”, ha commentato Nicola Trivilino, titolare del Driving simulation center e di DrivingItalia.net. “La sinergia con Progetto E20 Motorsport ed ACI Vallelunga è di fondamentale importanza, perchè permette di unire le forze di settori diversi, ma simili fra loro, che interfacciandosi possono rappresentare grandi novità ed offrire prospettive uniche per il panorama nazionale ed internazionale sia in ambito simracing che motorsport. A partire da settembre, piloti, team, campionati ed appassionati avranno a disposizione opportunità finora impensabili”.

Il Driving Simulation Center è stato infatti ideato per essere utilizzato anche come training center e area di test per meccanici, tecnici e ingegneri che desiderano collaudare e verificare soluzioni tecniche in modalità virtuale. I simulatori sono infatti dotati di un’utile telemetria bidirezionale per l’acquisizione dati, con l’interessante possibilità di interfacciare anche i dati provenienti da telemetrie reali.

“Sono lieto di iniziare questa avventura con dei partner così importanti e di rilievo ognuno nei suoi campi” ha aggiunto Andrea Corinaldesi, titolare del progetto E20 Motorsport, “per noi questa è un’occasione per completare ancora di più quella che è la nostra offerta formativa sia nel campo della guida sportiva sia nel campo Racing”.

Il commento finale è di Alfredo Scala, direttore generale di ACI Vallelunga. L’autodromo di Vallelunga è onorato di poter ospitare le grandi innovazioni che Driving Italia ha da sempre apportato nel settore della simulazione di guida professionale. Da settembre la nostra esperienza di motorsport sarà ancora più ampia e completa, riuscendo ad unire le prove su pista a quelle simulate”

Articoli che potrebbero interessarti