Tu sei qui

Moto2, Roberts: "Troppo traffico per fare un buon giro, aspetto la gara"

L'americano ha chiuso 14° nell'ultimo giorno di test: "Tutto il lavoro fatto darà i suoi frutti nel weekend". Dalla Porta in difficoltà: "Sono lento, ma devo guardare oltre"

Moto2: Roberts: "Troppo traffico per fare un buon giro, aspetto la gara"

Share


Si sono chiusi questo pomeriggio gli ultimi test della Moto2 prima dell’inizio della stagione. Tra esattamente sette giorni, infatti, dal tracciato di Losail, sarà giornata di gare. Proprio in Qatar i piloti della classe intermedia, insieme a quelli della Moto3, hanno svolto tre giornate di test e tra gli osservati speciali c’era sicuramente Joe Roberts. Il pilota americano, passato quest’anno al team Italtrans, è stato protagonista di alcune gare molto interessanti nel 2020 e per questo 2021 è tra i candidati per il titolo del mondo, considerando anche l’aver ereditato la sella dal campione in carica Enea Bastianini. Alla fine dell’ultimo giorno di test Roberts ha chiuso l’ultima giornata di test al 14° posto mostrando, però, un giro veloce migliore nel secondo giorno con un crono di 1’59.245.

“I tre giorni sono stati importanti per guidare e lavorare con la squadra – ha detto il pilota americano al termine della giornata - Sono contento di aver fatto progressi: non abbiamo ottenuto il tempo che volevamo sul giro, mancando l'ultimo giro perché aspettavo di avere pista libera, mentre c’erano molti piloti. Ma sono davvero felice per il modo in cui abbiamo lavorato e quello che stiamo facendo penso che in gara darà i suoi frutti”.

Al suo fianco nel box, ha continuato il lavoro iniziato nel 2020 in sella alla Kalex, Lorenzo Dalla Porta. Come ci aveva anticipato in una intervista subito dopo la presentazione della nuova grafica 2021 del team Italtrans, il campione del mondo Moto3 del 2019 si sta concentrando sul suo ritmo e sul divertimento in sella alla moto. I risultati, però, non sono arrivati e per Lorenzo potrebbero ricomparire i fantasmi del 2020.

“Non era il test che ci aspettavamo – ha detto - Sono stato molto lento e dopo la simulazione dell’ultimo turno con le gomme nuove pensavo di poter migliorare, invece non hanno funzionato come volevamo. Guardiamo oltre perché non sono i risultati che vogliamo e che possiamo fare”.

Articoli che potrebbero interessarti