Tu sei qui

Moto2, Ecco le Kalex di Italtrans per il 2021 con Dalla Porta e Roberts

Sono state svelate oggi le moto con le quali il campione del mondo Moto3 del 2019 e il giovane talento americano scenderanno in pista in questa stagione

Moto2: Ecco le Kalex di Italtrans per il 2021 con Dalla Porta e Roberts

Share


E' iniziato ufficialmente anche il 2021 del team Italtrans. Dopo la presentazione della MV Agusta di ieri, oggi è toccato al team bergamasco togliere i veli alle proprie moto in diretta streaming sui canali social ufficiali della squadra. Il team lo scorso anno ha vinto il campionato del mondo con Enea Bastianini che è stato promosso in MotoGP con Ducati Avintia. 
"Di certo ho raggiunto un bel risultato insieme al team. Sapevamo che non ci mancava niente per vincere ma finchè non lo si fa...Ora essere campione è diverso, Luca Marini e Jorge Martin saranno agguerriti in MotoGP ma io ci arrivo da campione del mondo, nel migliore dei modi. La mia ragazza è molto esigente, mi ha fatto svegliare e mi è servito. All'interno del box c'era molta serenità e tutto veniva facile anche perchè eravamo tutti molto uniti. Per quanto riguarda la Moto2 credo che Lorenzo Dalla Porta abbia un potenziale che non sa nemmeno lui, e lo dico perchè ho visto la sua telemetria. Deve sistemare un po' di particolari, ma se lo farà potrà lottare per le prime 5 posizioni". 

Insieme ad Enea è anche intervenuto Carlo Pernat, suo manager
"Questo mondiale di Enea lo sento anche mio, una lacrimuccia è scesa. L'esperienza in Italtrans mi è piaciuta, è un team che trasuda sport, da tutti i pori, con Laura Bertolussi che gestisce questa squadra praticamente da pilota. La forza del team è stata affidare la parte tecnica a Giovanni Sandi". 

"Enea stava meglio con i colori Italtrans - ha detto Laura Bertolussi - Spero che in Ducati non si offendano. Ci prepariamo a vivere questo nuovo 2021 dopo un 2020 segnato dalla pandemia di Covid-19: nonostante le tante difficoltà abbiamo vissuto infinite emozioni con la fantastica vittoria del Mondiale con Enea. Siamo consapevoli di essere sotto i riflettori perché scendiamo in pista nelle vesti di Campioni del Mondo, ma per questo la nostra squadra è ancora più motivata: lo staff tecnico guidato da Giovanni Sandi, insieme a Lorenzo e Joe, sapranno dimostrare nuovamente tutte le nostre qualità. Colgo l‘occasione per ringraziare tutti gli sponsor che ci hanno supportato in un anno difficile come il 2020 e continuano a credere nel nostro progetto anche in questa nuova stagione: il nostro obiettivo è confermarci e vivere a 360° il mondo dei motori. Auguro a tutti noi una stagione altamente competitiva e ricca di soddisfazioni.”

La vittoria di Enea Bastianini e, più in generale, il successo del team in queste stagioni sono anche merito del tirettore tecnico Giovanni Sandi che si è espresso così sulla stagione che è alle porte. 
"Dopo il successo dello scorso siamo pronti per questa nuova stagione. Siamo molto determinati e l’obiettivo è replicare gli ottimi risultati. Sono fiducioso nella crescita di Lorenzo: si è dimostrato un pilota concentrato e l’ho visto compiere un ulteriore passo in avanti negli ultimi test effettuati, è un pilota veloce, se no non si diventa campioni del mondo in Moto3. Joe ha già dimostrato di avere del potenziale e adesso deve puntare a qualcosa di più. Il team è pronto a mettersi in gioco e impegnarsi con entrambi”.

Dalla Porta: "Sono preparato al massimo"

Dopo lo straordinario successo con Enea, la squadra bergamasca si prepara a partecipare per la 12° stagione consecutiva nel motomondiale, rinnovando il proprio impegno con grande passione. Fra pochi giorni, esattamente dal 2 al 3 marzo, il team scenderà in pista a Portimao per due giorni di test. Successivamente si sposterà a Losail per i test del 19-20-21 marzo prima del via ufficiale con il Gran Premio del Qatar il 28 marzo. In pista, a difendere i colori Italtrans ci sarà ancora Lorenzo Dalla Porta che si sta preparando alla sua seconda stagione in Moto2 e spera di continuare il suo percorso di crescita scendendo in pista con l’obiettivo di confermarsi tra i migliori protagonisti di categoria.
“Sono molto contento di continuare la mia esperienza in Moto2 con Italtrans Racing Team - ha detto Lorenzo - La mia stagione da rookie è stata tra alti e bassi, ma la squadra ha dimostrato tutto il suo supporto. Mi sono preparato al massimo per questa nuova stagione e sono pronto a partire ancora più motivato a fare bene. I test di Portimao saranno importanti: sono fiducioso e ho voglia di fare bene, dimostrando di essere un top rider. Grazie a tutta la squadra e alla famiglia Bellina per la loro fiducia. Joe va davvero forte e potremmo darci una bella mano quest'anno. Lo scorso anno vedere Bastianini vincere è stato uno stimolo, mi aspettavo la sua vittoria perchè era molto centrato. Io voglio divertirmi sulla moto e l'obiettivo è sempre vincere”.

Lorenzo dovrà cercare di migliorare i risultati dello scorso anno e per farlo avrà al suo fianco Franco Brugnara nel ruolo di capotecnico. 
“Partiamo la stagione con gli occhi di tutti puntati in quanto Campioni del Mondo. Dobbiamo dimostrare nuovamente tutto il nostro potenziale e ripeterci. L’anno scorso per Lorenzo è stato un anno di rodaggio: quest’anno ci divertiremo sicuramente di più. Ci sono due persone nuove nel team e sappiamo di poter lavorare e crescere ulteriormente. Speriamo in una stagione positiva nonostante le restrizioni”. 

Joe Roberts: "Sarà una stagione incredibile"

Accanto a lui la new entry, lo statunitense Joe Roberts. Originario di Malibù, California, il 23enne affronterà la sua quarta stagione completa in Moto2 dopo gli ottimi risultati conquistati nel 2020 con tre pole position e un podio.
“Sono emozionato e non vedo l’ora di iniziare la stagione. Il rapporto con il team è ottimo e le sensazioni con la moto sono state positive sin dai primi test. Voglio ringraziare la famiglia Bellina per aver creduto in me e avermi dato questa grande opportunità di crescita. Sarà una stagione incredibile: l'obiettivo è di vincere gare e fare il meglio possibile. Quest'anno non avrò John Hopkins al mio fianco ma ci sarà Federico Sandi, spero di imparare un po’ di italiano. Ho conosciuto Lorenzo e mi è sembrato più divertente di quanto pensassi!”.

Al fianco di Joe Roberts, nel box, siederà il suo nuovo capotecnico Federico Sandi. 
“Quest’anno avrò un ruolo differente, con più responsabilità, e non vedo l’ora di iniziare - ha detto Federico - Potrò contare sull’esperienza e l’aiuto di due figure di riferimento come mio padre Giovanni e Franco. Siamo un team molto unito che lavora sodo e abbiamo due piloti forti che possono fare bene e puntare a qualcosa di importante. Grazie al supporto di Claudio, Germano e Laura possiamo riconfermarci i migliori in Moto2”.

Articoli che potrebbero interessarti