Moto2, Bezzecchi comanda nel warm up davanti a Lowes. Cade Marini, 24°

3° Baldassarri davanti ed Enea Bastianini. In Moto3 comanda il leader del mondiale Albert Arenas, 7° Celestino Vietti

Share


Non piove su Valencia e per la prima volta in tutto il weekend splende anche il sole e le condizioni dell’asfalto sono di asciutto completo. Si azzerano dunque i valori in campo per i piloti della Moto2 che, proprio come i piloti della classe più leggera, ha assaggiato l’asciutto totale per la prima volta nel weekend. L’importanza di questo warm up, dunque, si è sensibilmente alzata e a non sfruttare questi 20 minuti è stato Luca Marini, caduto subito nei primi minuti come anche Lorenzo Dalla Porta. Si complica dunque la lotta mondiale per il pilota Sky Racing Team VR46 visto che il pretendente diretto Sam Lowes ha chiuso questo warm up in seconda posizione dietro solo a Marco Bezzecchi e oggi scatterà dalla prima fila, in 3° posizione mentre Luca sarà due file indietro in 7° posizione. Alla fine del turno anche Sam Lowes è stato protagonista di una caduta cercando il giro veloce.

Terza posizione per Lorenzo Baldassarri che ha preceduto Enea Bastianini, primo degli inseguitori di Sam Lowes in classifica mondiale e che oggi scatterà dalla 15° casella dopo l’errore, salvato in maniera incredibile, in Q2. Enea ha dimostrato di poter essere veloce sull’asciutto e dovrà cercare di recuperare posizioni importanti già nei primi giri se vorrà provare ad attaccare Sam Lowes per recuperare punti importanti nella corsa al titolo. 

Dietro al pilota Italtrans, fresco del passaggio in MotoGP, si è classificato Roberts con Di Giannantonio 6° migliore delle SpeedUP e che ha preceduto Martin, Pons, Garzo e Nagashima a chiudere la top10.  16° posizione per il poleman Xavi Vierge che si trova dietro a Luthi, Navarro, Canet, Gardner e Schrotter. 20° Bulega, 22° Manzi, 24° Marini, 25° Dalla Porta davanti a Corsi.

Moto3: Arenas al comando

Condizioni analoghe anche per i piloti della Moto3 che come di consueto sono scesi in pista per primi nel warm up della domenica per “costruire” il loro weekend in praticamente 20 minuti. 

Il migliore è stato il leader del mondiale Albert Arenas che è riuscito a mettersi davanti a Raul Fernandez con un vantaggio di 55 millesimi. Il pilota del team Red Bull KTM Ajo è rimasto nell’ombra in questo weekend piovoso ma non appena spuntato il sole ha dimostrato di poter essere velocissimo anche al Ricardo Tormo. Inutile sottolineare l’importanza di questa prima posizione per Arenas, in lotta per il mondiale con Ogura, Vietti e Masia.

In terza posizione Fenati ha preceduto Tony Arbolino con Tatay e Rodrigo a seguire e Celestino Vietti, che scatterà dalla seconda casella in griglia con al suo fianco Aranas, 7°. 

Salac , Lopez e Antonelli hanno chiuso la top 10 davanti a Foggia e Toba con Suzuki in 14° posizione davanti a Garcia. 

17° posizione per Migno davanti agli altri due precedenti al mondiale Masia ed Ogura, un po’ nell’ombra questa mattina come anche in tutto il resto del weekend visto che lo spagnolo scatterà 21° e il giapponese 8°. Dietro di loro Oncu e 21° il poleman McPhee. 

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti