Moto2, Solo Navarro fa meglio di Manzi nella FP3 di Valencia

Sessione complicata con soli 17 piloti in pista, 12° Marini che dovrà passare dalla Q1, 16° Lowes, mentre resta fermo ai box Bastianini. Weekend finito per Fernandez

Share


Un turno a dir poco inutile, che ha visto soli 17 piloti in pista a causa delle condizioni del tracciato non proprio semplici. Scampata la pioggia, la pista di Valencia si è presentata bagnata e a tratti asciutta per i piloti della Moto2 in occasione della FP3, che hanno chiuso l’attività in pista della mattinata.

Molti di loro hanno quindi preferito rimanere fermi ai box, evitando di salire in sella alla moto. È il caso di Bulega, Roberts, Dalla Porta, Di Giannantonio, a cui si aggiungono Bastianini, Canet e Martin. C’è chi invece ha provato a rincorrere il cronometro, come ad esempio Jorge Navarro, autore del riferimento in 1’46”668.

Il pilota spagnolo è riuscito a precedere di quasi tre decimi la MV Agusta di Stefano Manzi, il migliore per quanto riguarda i piloti italiani. Non male quindi come prestazione quella del portacolori Forward, seguito dal polacco Biesiekirski del team NTS.

Come ben sappiamo a Valencia c’è in palio la sfida per il titolo iridato. Se Bastianini ha preferito rimanere fermo ai box, discorso opposto per Luca Marini e Sam Lowes, rispettivamente 12° e 16°. Ricordiamo che a differenza del britannico e di Enea, il portacolori Sky VR46 dovrà passare lo socglio della Q1 nella qualifica pomeridiana. Nei piani alti della classe compare poi Luthi, quinto seguito da Kasma Daniel, quest’ultimo di nuovo in pista dopo essere stato ieri in isolamento precauzionale.

Per quanto riguarda gli altri italiani, ottavo tempo per Baldassarri seguito da Corsi, mentre 11° Bezzecchi, che nel finale ha rischiato addirittura la gomma slick. Finito invece il weekend di Augusto Fernandez, costretto a fare i conti con il dolore a seguito della caduta di ieri nel corso della FP1.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti