MotoGP, Razali: Rossi e Lorenzo per un posto in Petronas? Pensiamo ai giovani

Il boss del team malese: "se Morbidelli farà bene lo riconfermeremo. Stiamo tenendo d'occhio alcun piloti in Moto2, incluso Vierge"

Share


Non si sa ancora quando inizierà la stagione 2020, ma allo stesso tempo bisogna iniziare a pensare anche al 2021. La maggior parte dei piloti hanno i contratti in scadenza e  le squadre devono decidere i loro piani. Due delle moto più ambite sono le Yamaha griffate Petronas e c’è una lunga lista di piloti pronti a salirvi sopra.

Il primo è sicuramente Valentino Rossi, a cui la Casa di Iwata ha promesso, se decidesse di continuare a correre, una M1 identica a quelle della squadra ufficiale per il prossimo anno ma nel team satellite. Poi ci sarebbe Jorge Lorenzo, qui il condizionale è d’obbligo considerato l’annuncio del ritiro, ma il maiorchino potrebbe ripensarci. Ultimo ma non ultimo, è il nome di Franco Morbidelli, che su quella moto c’è già e vorrebbe continuare a guidarla.

Una scelta non facile sulla carta, ma il responsabile del team Petronas Razlan Razali sembra avere le idee chiare: “vogliamo piloti giovani di talento. Sappiamo che Valentino Rossi e Jorge Lorenzo vorrebbero venire nella nostra squadra, ma in linea di proncipio noi vogliamo fare crescere piloti giovani” ha dichiarato ad alcuni media indonesiani.

Difficile che dalle parole si passi ai fatti, chiudendo la porta a due piloti del calibro di Rossi e Lorenzo, ma il team Petronas vuole essere una squadra junior, come si suol dire.

Stiamo osservando alcuni piloti, incluso Morbidelli - ha aggiunto Razali - Se Franco farà bene quest’anno, lo terremo. Altrimenti, stiamo tenendo d’occhio Xavi Vierge, che correre nella nostra squadra in Moto2 e altri due o tre piloti di quella categoria”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti