SBK, SSP, Locatelli: "Weekend fantastico, quanto mi mancava vincere"

"Ancora non realizzo del tutto quanto fatto. Ho a disposizione un grande pacchetto ma non devo abbassare la guardia, io e la squadra condividiamo la stessa motivazione"

Share


Un debutto in Supersport così Andrea Locatelli lo aveva probabilmente sognato, ma ora è realtà. Il bergamasco ha stupito tutti nel suo primo weekend di gara come portacolori del team Evan Bros.,conquistando ieri la pole ed oggi la vittoria, al termine di una corsa essenzialmente dominata e vinta in solitaria.

E’ stato un weekend fantastico - apre Andrea - che ancora non realizzo del tutto. Non mi sembra quasi vero di aver vinto, era qualche anno che non vincevo e la cosa mi mancava: la gara è stata difficile in primis per le condizioni, dato che era più caldo dei giorni scorsi, ed anche per il flag to flag che non avevo mai fatto. Devo ancora imparare alcune cose, ma credo di essere partito bene”.

Oggi hai vestito i panni di Bautista nelle prime gare dello scorso anno, qual è stato il fattore fondamentale?

“Il pacchetto a mia disposizione è ottimo, mi sento a mio agio in sella e posso spingere sin da subito. Non abbiamo fatto errori finora e forse non so ancora dove sia il limite, quindi possiamo andare anche più forte magari. Personalmente vittorie come queste regalano morale, voglio essere pronto per tutto quello che potrà riservarmi il futuro”.

Hai inflitto distacchi pesanti ai tuoi avversari, distacchi nella tua vecchia categoria (la Moto2 ndr) non si vedono spesso.

“In Supersport c’è molto di più l’incognita gomme, che quando calano si fanno molto sentire, cosa che in Moto2 non avviene. In quest’ultima forse il livello è anche più alto e le moto sono uguali, ma non devo abbassare la guardia minimamente perché MV sta lavorando duramente e le Yamaha sono sempre rapide: in vista delle gare europee dovrò farmi trovare pronto, specie nei tracciati che non conosco”.

Cosa ti ha insegnato questa gara per quanto riguarda la moto?

“Ho capito che questa moto non va sottovalutata, vanno analizzati tutti i dati. In questi tre giorni abbiamo avuto condizioni diverse e questo non ha aiutato, ma la moto ha risposto bene”.

Il flag to flag invece? Come l’hai vissuto?

“Eravamo pronti perché la squadra ha fatto diverse prove nel corso del weekend, e devo fare i complimenti a tutti i ragazzi per la rapidità con cui hanno cambiato le gomme. La squadra è forte e come me è molto motivata, il merito di questo risultato è ovviamente anche loro”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti