Tu sei qui

Moto2, FP3: Navarro è ancora il migliore, Pasini a 1 millesimo

Terzo tempo per Gardner davanti al leader del mondiale Marquez. Disastro KTM 

Moto2: FP3: Navarro è ancora il migliore, Pasini a 1 millesimo

Si gira davvero forte quest'anno a Silverstone. I tempi della Moto2 seguono la linea tracciata dalle altre classi questa mattina e migliorano di più di 4 secondi i riferimenti cronometrici del 2018. La pista è bella e i piloti della classe intermedia si sono dati battaglia fin dall'inizio di queste FP3 facendo sembrare la sessione in oggetto una vera e propria qualifica.

Prima posizione e nuovo record della pista per Jorge Navarro, sempre costante già da ieri mattina con il secondo posto nelle FP1 e la leadership in FP2. Lo spagnolo si conferma il più veloce della classe intermedia rifilando solo 1 millesimo a Mattia Pasini, sempre in top10 anche durante la giornata di ieri. 

Terza posizione per Remy Gardner, protagonista di una serie di giri stratosferici nei primi 3 settori ma che ha pagato l'incredibile T4 di Navarro. Il suo distacco è comunque minimo, solo 31 millesimi dallo spagnolo. 

Discorso simile per Augusto Fernandez, quarto a 80 millesimi dal leader e che ha chiuso queste FP3 davanti ad Alex Marquez, quinto con un distacco superiore al decimo di secondo nei confronti di Navarro. 

Dietro al leader della classifica mondiale si è classificato Sam Lowes che ha preceduto Thomas Luthi e Luca Marini che, seppur in difficoltà per tutto l'arco della sessione, è riuscito ad entrare nei primi 14 durante l'ultimo time attack. 

Nono tempo per Lorenzo Baldassarri, abbastanza anonimo in questo inizio di weekend (tanto da essere l'unico nei 14 ad essersi qualificato con il tempo di ieri), il bello viene ora, con le qualifiche, e il Balda dovrà cercare quel qualcosa che manca per provare a scattare almeno nelle prime due file. Non sarà semplice, però, visto che il distacco da Navarro si assesta intorno ai 7 decimi. 

Top 10 anche per Locatelli, a pochi millesimi da Baldassarri il pilota Italtrans, orfano del compagno di team Bastianini (che ha lasciato Silverstone a causa dell'infortunio al piede rimediato in Austria, è protagonista di una buonissima sessione e, non dovendo passare per il Q1, potrà giocarsi le sue possibilità con i "big". 

Chiude il poker tricolore Fabio Di Giannantonio, nei 14 a fine sessione dopo una mattinata in chiaro scuro. Diggia era stato il più veloce nelle FP1 poi qualcosa deve essere cambiato con l'anonimo 12° posto delle FP2 e le difficoltà in queste FP3. L'importante era non rischiare il Q1 e in questo Fabio è stato bravo. 

Le ultime tre posizioni disponibili per l'accesso diretto al Q2 sono occupate da Vierge, Bulega e Nagashima (caduto a fine sessione) con l'italiano che ha agguantato il 13° posto nell'ultimo giro lanciato disponibile. 

Solo 15esima la prima KTM del lotto con Brad Binder che certifica il disastro della casa di Mattighofen e precede  la MV di Manzi (peccato per la moto italiana era sembrata velocissima sia ieri che nei primi minuti della FP3). 

17° Lecuona, 19° Schrotter, 23° Bezzecchi davanti a Martin. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti