Tu sei qui

Moto2, FP2: Schrotter piega A. Marquez, 8° Di Giannantonio

Venti piloti in un secondo, 3° Navarro. GP finito per Pawi: frattura al dito mignolo della mano destra, verrà operato domani

Moto2: FP2: Schrotter piega A. Marquez, 8° Di Giannantonio

La seconda sessione di libere della Moto2 fa calare il sipario sulla prima giornata di prove a Jerez. Se al mattino ci ha pensato Jorge Navarro a recitare la parte di protagonista, al pomeriggio ecco la risposta di Marcel Schrotter. Il pilota tedesco mette infatti tutti in riga, grazie al crono di 1’42”233, che gli consente di precedere di soli 11 millesimi Alex Marquez. Un batter ciglio praticamente. Sta di fatto che a Jerez i distacchi sono contenuti, dal momento che in un secondo troviamo ben 21 piloti.

Si preannuncia quindi una bagarre incandescente in vista della qualifica del sabato, a cui vorrà prendere parte anche Navarro, autore del terzo tempo nella FP2 a soli 26 millesimi dalla vetta, nonostante una caduta senza conseguenze. Per quanto riguarda i nostri italiani, spicca un solo azzurro nella top ten. Stiamo parlando del rookie Fabio Di Giannantonio (+0.327), autore dell’ottavo tempo alle spalle di Tom Luthi, vincitore tre settimane fa ad Austin.

Lo svizzero ha voluto mettere in guardia Lorenzo Baldassarri, che al momento sta ancora faticando a trovare la giusta via da seguire dopo aver accusato problemi elettrice al mattino. Come se non bastasse,  il pilota di San Severino è stato vittima di una caduta che gli ha fatto chiudere in anticipo il turno, dovendo accontentarsi tredicesimo crono a mezzo secondo dalla leadership (+0.523). Per l’occasione il marchigiano guida un quartetto formato dal rientrante Nicolò Bulega, seguito da ruota da Simone Corsi ed Enea Bastianini.

Per certi versi è andata meglio a Luca Marini (11, +0.407).  L’alfiere dello Sky Racing Team VR46 ha sfiorato infatti le prime dieci posizioni per soli 36 millesimi, mentre più arretrati Andrea Locatelli e Marco Bezzecchi, rispettivamente 18° e 19°. Sessione in salita per quanto riguarda anche Mattia Pasini, soltanto 27° con un gap che supera il secondo e mezzo.

Fuori dai giochi invece Pawi, il quale è stato trasferito all'ospedale di Siviglia in seguito alla frattura del mignolo della mano destra a cui sarà operato domani.    

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti