Tu sei qui

MotoGP, Marquez: il futuro? Honda la priorità, ma ascolterò tutti

Marc non chiude nessuna porta sul suo contratto: "ho già iniziato a parlare con HRC ma per ora non ho fretta di firmare"

MotoGP: Marquez: il futuro? Honda la priorità, ma ascolterò tutti

Share


Marc Marquez non è solo il favorito, in virtù del numero 1 sulla carena, per il campionato 2018 ma anche la pedina più pregiata sul mercato in previsione del biennio 2019-20. Come è stato detto e ridetto, questa stagione si preannuncia caldissima per i contratti in quanto tutti in top rider sono in scadenza.

Tutti meno uno, a dire il vero, perché Vinales ha già rinnovato per altri due anni con Yamaha e, non è un mistero, anche il suo compagno di squadra Valentino Rossi è vicinissimo alla firma.

Questo non significa che Marquez non abbia scelta, perché la Honda è una sicurezza, la moto con cui ha vinto 4 titoli in 5 anni, ma per ogni pilota arriva il momento in cui la tentazione di cambiare è forte. La sfida di riconfermarsi con un altra marca è allettante e, da Agostini a Lorenzo per fare due nomi, gli esempi in questo senso non mancano.

Marc ha parlato del proprio futuro in un evento organizzato dallo sponsor Repsol e non ha chiuso alcuna porta.

Ho sempre detto che Honda sarà la prima con cui parlerò, ha la priorità perché me lo dicono sia la testa che il cuore. Però alla fine bisogna ascoltare e offrire attenzione anche alle altre aziende” ha affermato.

Le altre aziende sono sicuramente Ducati, che può mettere sul piatto una moto molto competitiva, e KTM, che invece può allettare il campione con un ingaggio da record.

Con Honda abbiamo già iniziato a parlare - ha aggiunto Marquez - Al momento non ho fretta, ma vedremo come si evolveranno le cose”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti