Stoner: "Ok nonostante la caduta"

L'australiano è scivolato e poi ha fatto un "dritto", ma ha chiuso secondo

Share


Il cambio di moto, dalla Ducati alla Honda, non ha sconvolto Stoner. L'australiano, anche lui impegnato a fare la conoscenza con la sua nuova fiamma, ha finito il terzo giorno di prove a Sepang.

Il suo tempo, 2.00.811, è a soli 54millesimi da quello fatto segnare da Simoncelli, anche lui in sella alla nuova RC212V.

C'è da sottolineare come nessuno dei piloti della "prima squadra" sia stato in grado, oggi, di tener testa allo scatenato pilota del team Gresini. Poco importa in questo momento di prove pre campionato, quello che ha capito anche Casey, comunque è che la Honda è un'ottima base di partenza.

"Sicuramente per noi, questa è stata la giornata migliore, nonostante la caduta di questa mattina. In generale abbiamo fatto un bel passo avanti alternando due diversi tipi di telaio, cercando di trovare un buon feeling tra loro. Siamo anche riusciti a far funzionare molto bene la moto con gli pneumatici usati, riuscendo a settare il controllo di trazione, che riesce a gestire meglio le gomme. Questo ha migliorato la nostra percorrenza di curva. Devo dire di essere veramente soddisfatto di quello che ho trovato in questo test, in effetti è tuttoun po' meglio di quanto mi aspettassi. Sono felice del pacchetto complessivo, anche perchè era importante trovare un assetto standard per me su questa moto".

Articoli che potrebbero interessarti