Tu sei qui

MotoGP, Jorge Martin, Aleix Espargaró e lo scherzo a Jorge Lorenzo nel 2015

Il madrileno e il catalano hanno rivelato alcuni retroscena della loro lunga amicizia, tra cui il dispetto che hanno fatto otto anni fa in Australia al cinque volte iridato

MotoGP: Jorge Martin, Aleix Espargaró e lo scherzo a Jorge Lorenzo nel 2015

Negli ultimi tempi, le accese rivalità che hanno infiammato gli anni d’oro della MotoGP hanno lasciato il passo a un clima molto più disteso, in cui non mancano profonde amicizie tra i piloti. È questo il caso di Jorge Martin e del suo connazionale Aleix Espargaró, legati da un’amicizia che traspare chiaramente dal documentario di DAZN intitolato “Martinator, voluntad de hierro”.

Aleix Espargaró è come un fratello maggiore. Abbiamo un rapporto un po’ complicato in circuito, perché anche se ci battiamo in pista, quando siamo qui ad Andorra ci incontriamo a pranzo, a cena, e per allenarci. Aleix ha sempre parlato molto bene di me,aveva una visione che ovviamente prima non avevo - ha raccontato Martin nel docufilm - Per me a volte era difficile credere in me stesso. Anche se ottenevo un buon risultato, i giorni passavano e avevo dei dubbi sulla gara successiva. Lui mi ha sempre dato la spinta per credere in me stesso, mi ha accolto, e mi ha lasciato le sue moto quando io non potevo. Lo ringrazio per ogni giornata di allenamento, perché tutti quei giorni mi hanno reso un pilota migliore”.

Sebbene la tempra del pilota prenda il sopravvento una volta abbassata la visiera, non è sempre facile trovarsi a lottare contro un amico.

“Un giorno eravamo a Ibiza e ho chiesto ad Aleix: ‘Se sono in lotta per il Mondiale, arriviamo all’ultima curva e devo superarti, cosa faccio?’ E lui mi ha risposto: ‘Jorge, sorpassami. Poi vieni nel box e mi abbracci, senza dirmi niente, solo un abbraccio’. Questo ha significato molto per me, perché in quel momento, se per lui non ci fosse stato nulla in palio, forse avrebbe dato priorità alla mia vittoria. Per me è incredibile e lo apprezzo molto”, ha ammesso l’alfiere del team Pramac, diventato ormai parte della famiglia di Aleix: “Ho fatto un po’ da ‘papà’ ad Jorge, che è venuto a vivere ad Andorra in giovane età, senza conoscere nessuno - ha osservvato il pilota Aprilia - L’ho fatto con il cuore”.

Lo scherzo a Jorge Lorenzo in Australia

Tra i tanti retroscena rivelati dal documentario non è mancato poi lo spazio per raccontare lo scherzo ordito dai due amici ai danni di Jorge Lorenzo nel 2015. Quando si trovavano a Phillip Island per il GP d’Australia.

“Nel pomeriggio abbiamo comprato circa 100 fette di formaggio. Abbiamo cenato e ricordo che eravamo spaventati a morte, abbiamo preso la macchina e abbiamo iniziato a seguire Jorge Lorenzo, a luci spente, nascondendoci. Eravamo molto nervosi - ha rammentato Aleix - Quando l’abbiamo visto entrare in casa, abbiamo preso le fette avanzate dalla cena e abbiamo coperto di formaggio il parabrezza della sua auto. Il suo manager Valera ci ha detto che eravamo dei bastardi, ma non ha mai detto niente a Lorenzo”.

Facile intuire la reazione dell’allora pilota Yamaha alla vista della sua auto: “Chi è stato? Aleix Espargaró e Jorge Martín? Che tipi simpatici - ha commentato ridendo il cinque volte iridato - Sono sicuro di non averla presa molto bene. Avrò iniziato a imprecare”.

Articoli che potrebbero interessarti