Tu sei qui

Moto2, Arbolino domina e vince a Sepang, Ogura sbaglia e cade all’ultimo giro

Il "Tiburon" si riscatta con una gara perfetta, mentre Fernandez torna al comando della classifica, approfittando dell'errore del giapponese. Completano il podio Lopez e Dixon

Moto2: Arbolino domina e vince a Sepang, Ogura sbaglia e cade all’ultimo giro

Share


A una settimana di distanza, Tony Arbolino ha riscattato l’errore di Phillip Island andando a vincere il GP della Malesia con una prestazione maiuscola, che gli ha permesso di conquistare la sua terza vittoria stagionale, agevolato dall’errore all’ultimo giro di Ai Ogura, scivolato durante un attacco al lombardo in Curva 9.

Scattato dalla seconda casella dello schieramento, il portacolori del team Marc VDS si è portato al comando subito dopo il via, portandosi dietro il pilota dell’Honda Team Asia, unico in grado di tenere il ritmo lombardo. Il duo di testa ha fatto subito selezione, aprendo dopo soli 9 giri un gap di 4”6 con il primo degli inseguitori, Alonso Lopez, aumentato, passaggio dopo passaggio.

Mentre nel gruppo degli inseguitori si accendeva la lotta per il terzo posto tra Lopez, Manuel Gonzalez e Jake Dixon, in testa alla gara si consumava la lotta per la vittoria, con Ogura che ha tentato un primo affondo nel corso del 13° passaggio, portandosi al comando davanti ad Arbolino, per poi cedere di nuovo la vetta al pilota del team Marc VDS con un lungo al giro successivo, che ha permesso a Tony di riprendere la posizione e condurre le operazioni fino all’ultima tornata, quando Ogura ha compromesso una gara che lo stava portando a un passo dalla conquista del titolo. Grazie all’errore del giapponese, sono quindi saliti sul podio Lopez e Dixon, che hanno preceduto il nuovo leader della classifica Augusto Fernandez, autore di una prova un po’ sottotono, che gli permetterà comunque di arrivare a Valencia con 9,5 punti di vantaggio sul pilota asiatico.

Quinta piazza per Gonzalez, che ha preceduto Marcel Schrotter, Cameron Beaubier e Aron Canet, la cui gara è stata condizionata da un incidente al primo giro, in cui Somkiat Chantra ha abbattuto Pedro Acosta, dopo aver tamponato Dixon. Fortunatamente illesi i piloti, anche se Chantra è stato portato al centro medico per accertamenti.

Completano la Top 10 Jeremy Alcoba e Fermin Aldeguer, mentre per quanto riguarda gli italiani, hanno chiuso 12° Lorenzo Dalla Porta e 21° Niccolò Antonelli. GP da dimenticare per Celestino Vietti e Alessandro Zaccone, entrambi ritirati così come Acosta, che dopo essere rientrato in gara è incappato in una caduta nel corso dell’11° giro, cedendo a Lopez la leadership nella classifica del Rookie of the Year.

La classifica del GP della Malesia

Articoli che potrebbero interessarti