Tu sei qui

Moto3, Fenati ritrova la pole in Austria dopo 4 anni, 7° Acosta

Stupidaggine di Rodrigo che centra Suzuki rovinandogli la qualifica, Tatsu partirà 2° seguito da Alcoba, 9° Foggia, 10° Nepa, niente Q2 per Migno

Moto3: Fenati ritrova la pole in Austria dopo 4 anni, 7° Acosta

Share


Sventola il tricolore sul tracciato del Red Bull Ring nel sabato della Moto3. Le qualifiche della minima cilindrata hanno infatti esaltato le qualità di Romano Fenati, che a distanza di quattro anni dall’ultima volta, è tornato in pole. Era infatti Silverstone 2017 quando il marchigiano si impose per l'ultima volta nella bagarre per la pole. 

Un giro a dir poco perfetto quello realizzato oggi dall’ascolano, autore del crono di 1’35”850. Al penultimo tentativo il portacolori del team di Max Biaggi ha soffiato la pole a Tatsu Suzuki per soli 71 millesimi. Il giapponese aveva siglato in precedenza il riferimento, ma purtroppo non è più tornato in pista, perché Rodrigo l’ha centrato in pieno, facendogli chiudere prima del tempo la sessione.

Una manovra davvero stupida quella del portacolori Gresini, che oltre a rovinare la sua qualifica ha condizionato pure quella del pilota del team SIC58. La direzione gara ha però deciso di punire severamente la manovra dello spagnolo, tanto che domani scatterà dalla pit lane. A chiudere la prima fila sarà quindi Alcoba, mentre Masia scatterà dalla quarta posizione, seguito da Oncu e Sasaki.

Qualifica in ombra invece per il leader del Mondiale Pedro Acosta, il quale si è dovuto consolare con il settimo crono a 357 millesimi dalla vetta. In terza fila l’alfiere KTM Ajo sarà affiancato da Rodrigo e Foggia, mentre dietro di loro comparirà Nepa. 12° invece Rossi, mentre non è riuscito a superare lo scoglio della Q1 Andrea Migno, così come Elia Bartolini.

Articoli che potrebbero interessarti