Tu sei qui

Moto3, Foggia e la Honda brillano nella FP1 di Assen, 3° Migno

Tra i due piloti italiani si inserisce Darryn Binder, 4° Fenati seguito da Rodrigo, 5° Antonelli poi Acosta e Suzuki, 10° Nepa

Moto3: Foggia e la Honda brillano nella FP1 di Assen, 3° Migno

Share


Il tricolore sventola alto ad Assen in occasione della FP1 della Moto3. Un inizio migliore non poteva infatti desiderarlo Dennis Foggia, che in sella alla Honda ha messo in riga la concorrenza grazie al tempo record di 1’41”748. All’ultimo tentativo disponibile, l’alfiere Leopard è riuscito a trovare lo spunto decisivo che gli ha consentito di scalzare dalla vetta Darryn Binder per soli 70 millesimi.

A quanto pare il fine settimana del pilota laziale inizia nel verso giusto, tanto da trovare la giusta fiducia sul tracciato olandese. Stesso discorso per Andrea Migno, che inaugura la mattinata con il terzo crono a poco più di tre decimi dalla vetta (+0.338), nonostante una caduta senza conseguenze. Ci sono quindi tre Honda davanti a tutti, mentre in quarta posizione ci pensa Romano Fenati con la Husqvarna a rompere il dominio della moto giapponese.

Per l’occasione l’ascolano del team di Max Biaggi incassa meno di mezzo secondo, precedendo la Honda di Gabriel Rodrigo, anche lui finito a terra senza conseguenze. Sta di fatto che in questa FP1 i piloti italiani hanno mostrato i muscoli, dal momento che in top ten spiccano anche Niccolò Antonelli (+0.600) e Stefano Nepa (+0.738). L’alfiere Avintia sigla infatti il sesto crono a sei decimi dalla vetta, mentre il portacolori del team BOE chiude la sessione in decima posizione con poco più di sette decimi di gap dal crono registrato da Foggia.

Tra di loro c’è spazio per il leader del Mondiale, ovvero Pedro Acosta. Lo spagnolo ha preferito partire cauto, inaugurando il venerdì con il settimo tempo davanti a Suzuki, mentre nono McPhee. Resta fuori dalla top ten Jeremy Alcoba, così come Jaume Masia, vittima di un violento highside che ha visto l'intervento del personale di soccorso in pista. Per lui tanto dolore, ma lo rivedremo in azione in FP2. A ridosso della top ten Surra e Bartolini, mentre in fondo al gruppo Riccardo Rossi.  

Articoli che potrebbero interessarti