Tu sei qui

Moto3, L'Italia che vince: Matteo Bertelle si impone in Rookies Cup al Sachsenring

In Germania il giovane talento azzurro ha conquistato la pole e poi portato la sua KTM sul gradino più alto del podio a 6 anni dall'ultimo successo italiano della categoria, firmato Di Giannantonio

Moto3: L'Italia che vince: Matteo Bertelle si impone in Rookies Cup al Sachsenring

Share


In Germania un italiano è salito sul gradino più alto del podio di Sachsenring e stiamo parlando di Matteo Bertelle, vincitore di Gara 2 nella Rookies Cup griffata Red Bull. Il talento italiano ha conquistato anche la pole position, mortificata purtroppo in Gara 1 da una caduta causata da un incolpevole rivale in pista. Si tratta del primo successo di un pilota italiano nella categoria, che si corre in regime di monomarca sotto l'egida di KTM ed ha visto emergere alcuni tra i talenti degli ultimi anni nel motomondiale. L'ultimo successo di un pilota italiano risaliva al 2015 ed era firmato da Fabio Di Giannantonio, che nel 2022 debutterà in sella alla Ducati del Team Gresini in MotoGP. 

Un successo importante per il giovane pilota della Velocità supportato dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack, conseguito in un fine settimana al Sachsenring dove si sono messi in mostra anche gli altri tre piloti coinvolti nel progetto. Luca Lunetta ha concluso all'ottavo e sesto posto le due gare in segno di continuità al buon weekend vissuto nel Mondiale Junior Moto3 al Circuit de Catalunya. Bella prova anche da parte di Filippo Farioli, esordiente nella Rookies Cup, settimo e decimo con prestazioni e risultati in progressiva ascesa. Continua a far esperienza al debutto anche Demis Mihaila, a punti (14°) sabato, mentre nella seconda gara è stato costretto al ritiro per uno sfortunato inconveniente tecnico.



"Grazie a Matteo Bertelle è arrivata la prima vittoria internazionale del nuovo corso dei Talenti Azzurri - il commento di Roberto Sassone, Direttore Tecnico Velocità FMI - un successo sfiorato in diverse circostanze in quest'ultimo triennio, centrato da Matteo al culmine di un weekend dove si è affermato da grande protagonista sin dalla pole position conquistata venerdì. In Gara 1, se non fosse stato centrato da un altro pilota nel finale, poteva giocarsi il podio, mentre in Gara 2 ha portato a casa il risultato restando sempre nel gruppo di testa, correndo con la testa e con un pizzico di furbizia nel tenersi alla larga dai guai e dalla carambola che ha coinvolto gli altri cinque piloti nel corso dell'ultimo giro. Siamo molto soddisfatti e chiaramente felici per Matteo, così come per le performance espresse da parte degli altri Talenti Azzurri impegnati.

Filippo Farioli ha ben figurato in Gara 1 rendendosi protagonista di una bella rimonta domenica, mentre Luca Lunetta sta confermando il suo buon momento. Guida bene e, ne sono convinto, nel prosieguo della stagione conquisterà un risultato importante, in linea con le sue potenzialità. Buona esperienza anche da parte di Demis Mihaila che sta proseguendo il suo percorso di crescita, con il rammarico per un inconveniente tecnico che lo ha costretto al ritiro in Gara 2". 

Articoli che potrebbero interessarti