Tu sei qui

Moto2, Sam Lowes imbattibile in Qatar, la pole è sua. Quarto Bezzecchi

L'inglese ha siglato la pole position in Moto2, in prima fila anche il rookie Raul Fernandez e Bo Bendsneyder. Ottavo Di Giannantonio, decimo Vietti. Polso rotto per Corsi

Moto2: Sam Lowes imbattibile in Qatar, la pole è sua. Quarto Bezzecchi

Share


Alla vigilia del campionato molti addetti ai lavori lo avevano individuato come uno dei favoriti per la conquista del titolo, le premesse sono state mantenute alla perfezione. Sam Lowes ha ottenuto la pole position inaugurale della stagione 2021 di Moto2 sotto i riflettori di Losail, confermandosi di gran lunga il più veloce in pista. Bollato troppo frettolosamente quale "distruttore di carene", tra i ranghi dell'Elf Marc VDS Racing Team sembra aver trovato la propria dimensione ideale. Dapprima in 1'58"798 e successivamente in 1'58"726, il britannico ha impresso un ritmo formidabile (cinque passaggi consecutivi sotto al muro del 1'59!!), a dimostrazione dell'ottimo feeling con la propria Kalex.

Alle sue spalle niente hanno potuto i diretti rivali, ma le sorprese non sono di certo mancate. Già ampiamente competitivo nell'arco dei test di settimana scorsa, il rookie Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) ha terminato la qualifica d'esordio nella classe di mezzo in una straordinaria seconda posizione, a "soli" 140 millesimi da Lowes. Sulla stessa falsariga dello spagnolo troviamo Bo Bendsneyder, terzo, al miglior risultato in carriera. E pensare che, inizialmente, il nuovo portacolori Pertamina Mandalika SAG Racing Team avrebbe dovuto gareggiare nel World SS600.

Appena fuori dalla top-3, invece, il nostro Marco Bezzecchi (Sky Racing Team VR46), primo degli italiani e quarto a tre decimi dalla vetta. Malgrado il risultato non rispecchi il suo reale potenziale, nella gara di domani sarà certamente uno dei protagonisti in virtù del passo messo in mostra ieri pomeriggio. Quinta posizione per il poleman 2020 Joe Roberts (Italtrans Racing Team), sesta per Remy Gardner (Red Bull KTM Ajo). Nonostante il gioco di squadra con il compagno Fernandez, il figlio d'arte si è visto cancellare il best lap personale che lo avrebbe fatto partire dalla prima fila.

Buona ottava posizione per Fabio Di Giannantonio (Federal Oil Gresini Racing), passato dalla Q1, decimo Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46), 11esimo Niccolò Bulega (Federal Oil Gresini Racing), 14esimo Lorenzo Dalla Porta (Italtrans Racing Team), 18esimo Tony Arbolino (LiquiMoly IntactGP). Nelle retrovie gli altri baluardi azzurri, tutti esclusi dalla Q2: 24esimo Stefano Manzi (Flexbox HP40), 26esimo Lorenzo Baldassarri (MV Agusta Forward Racing) e 27esimo Yari Montella (MB Conveyors Speed Up). Peggio è andata a Simone Corsi alla guida della seconda MV Agusta, caduto nelle fasi iniziali della Q1 rompendosi il polso sinistro. Discorso simile per Marcos Ramirez, omero fratturato per il pilota American Racing. Entrambi sono stati dichiarati unfit.

I protagonisti della Moto2 torneranno in azione domani alle 14:10, orario italiano, per il warm up e alle 17:20 per la partenza della gara. Sulla carta si prospetta un duello incandescente con Sam Lowes, Marco Bezzecchi e Remy Gardner apparsi in palla sul ritmo nella FP2.

I RISULTATI DELLA Q2:

Articoli che potrebbero interessarti