Tu sei qui

Moto3, Rodrigo: "Ottimo test a Valencia, vogliamo vincere per Fausto Gresini"

"È un onore per me portare il suo logo in pista. Sono più veloce dello scorso anno". Alcoba: "giornate complicate senza il mio capotecnico, ma è stato fatto un buon lavoro"

Moto3: Rodrigo: "Ottimo test a Valencia, vogliamo vincere per Fausto Gresini"

Share


Solo un giorno dopo la scomparsa di Fausto Gresini, il team fondato dall'ex irirdato è sceso in pista a Valencia per una due giorni di test che si è conclusa quest'oggi. Gabriel Rodrigo è stato tra i grandi protagonisti, trovando tempi e sensazioni ottime, prodotto di una messa a punto già da campionato. L’argentino ha registrato sì una piccola scivolata questa mattina, ma in generale ha fatto segnare tempi molto competitivi, rompendo anche la barriera dell’1’39.

“Il test è stato ottimo - ha detto Rodrigo - Già ieri le sensazioni sono state incredibili, e oggi siamo migliorati ancora con una messa a punto super, e con tempi molto veloci anche con gomma usata. Siamo già più veloci rispetto allo scorso anno e tutto liscio come l’olio, ad eccezione di una piccola caduta. Forse il miglior test in anni per me. Scendere in pista dopo appena un giorno dalla triste notizia di Fausto è stato molto complicato: tutti insieme abbiamo deciso di correre in onore a Fausto e se vogliamo vincere per lui quest’anno, queste prove erano fondamentali. Un onore portare il suo logo sulla moto e faremo di tutto per vincere per lui”.


 
Per Jeremy Alcoba, invece, si è trattato di uno shakedown più complicato, causa soprattutto l’assenza del suo capotecnico Ivano Mancurti, rientrato a Faenza dopo la scomparsa di Fausto. Il numero 52 ha comunque lavorato a testa bassa, trovando sensazioni importanti soprattutto nella seconda giornata.

“Ieri abbiamo iniziato malino - ha detto Alcoba - senza il mio capotecnico Ivano c’è stato un vuoto difficile da colmare. Abbiamo lavorato comunque al meglio, ma è stata una giornata complicata nella quale abbiamo cercato soluzioni senza il nostro faro (Ivano). Oggi è andata un po’ meglio anche se il risultato di oggi avrebbe dovuto arrivare già ieri. La situazione è quella che è, e sono felice di aver comunque iniziato a lavorare in ottica Portimao. Non pensavo nemmeno che avremmo corso questi giorni, credo che il lavoro di questi giorni servirà per regalare a Fausto una stagione nella quale correremo solo per lui”.

 

 

Articoli che potrebbero interessarti