Moto3, Masia parte bene a Portimao, Arenas 3°, Arbolino 11°

Fuoco alle polveri nel weekend che decide il titolo. Seconda posizione per Fenati mentre ha chiuso solo 26° Ai Ogura senza time attack

Share


Primi giri cronometrati a Portimao per i piloti della Moto3 che in questa prima sessione di prove libere hanno dovuto prendere confidenza con i saliscendi della pista portoghese. I tempi, comunque, non sono stati affatto male visto che Jaume Masia è riuscito ad avvicinare il record della pista per la Moto3 (che corre a Portimao con il CEV da alcuni anni). 1:48.896 per il pilota del team Leopard, mentre il miglior giro di sempre appartiene a Fabio Quartararo che girò in 1:48.776. 

Dietro a Masia si è classificato Romano Fenati con un ritardo complessivo di 158 millesimi. Entrambi sono caduti al curvone senza particolari conseguenze. Terza posizione per il leader del mondiale Albert Arenas, il migliore di quelli che in questo ultimo round si giocano il titolo della Moto3. Dietro al pilota del team Aspar Garcia e Migno precedono Fernandez con Oncu, Alcoba, McPhee e Rodrigo a chiudere la top 10. 

11°, invece, Tony Arbolino che dopo la vittoria a Valencia ha riaperto il suo mondiale e ora si trova a soli 11 punti da Arenas. Dietro di lui Vietti e Suzuki con Barry Baltus l’ultimo pilota per ora virtualmente qualificato al Q2. Solo 26° il primo inseguitore di Arenas nella lotta mondiale, Ai Ogura che non ha cercato il time attack in questa FP1. Per quanto riguarda gli altri italiani, invece, si è classificato 15° Antonelli davanti a Foggia, 19° Pizzoli davanti a Nepa (caduto ad inizio sessione) e 25° Rossi. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti