Moto3, Le Mans. Pole da record per Masia, 2° Arenas, Ogura cade ed è 18°

In prima fila ci sarà anche John McPhee. Migliore degli italiani è Tony Arbolino con il 6° tempo, mentre Romano Fenati è 8°

Share


Sarà Jaume Masia a partire dalla pole position domani a Le Mans in Moto3. Il pilota del team Leopard  è stato praticamente perfetto ritoccando il record della pista portandolo a 1’41”399, lo spagnolo non ha avuto però vita facile perché ha dovuto vedersela con un Albert Arenas in splendida forma. Il pilota di Aspar ha dovuto accontentarsi del 2° posto ma per appena 20 millesimi.

Al suo fianco partirà John McPhee, suo rivale in campionato, mentre le qualifiche sono state un disastro per il leader della classifica Ogura. Il giapponese è caduto alla curva 7 senza avere fatto segnare un tempo utile e quindi dovrà scattare dalla 18ª casella.

In seconda fila, invece, ci saranno Garcia, Rodrigo (risalito dalle Q1 concluse anche con una scivolata) e Tony Arbolino, il migliore degli italiani. Il 7° posto è per Sasaki, che ha preceduto Romano Fenati e Raul Fernandez.

Ad aprire la 4ª fila c’è Celestino Vietti, con al suo fianco Dennis Foggia (anche lui arrivato dalle Q1 dove era stato il più veloce) e Binder. Andrea Migno invece è stato sfortunato: alla curva 12 Yamanaka (senza tempo, partirà 16° davanti a Toba anche lui a terra) è caduto e il pilota del team Sky non ha potuto evitare la sua moto. Quattordicesimo tempo per Stefano Nepa, davanti a Tatay.

Il primo escluso dalle Q2 è stato Niccolò Antonelli, caduto proprio negli ultimi finali del turno, l’italiano della Squadra Corse SIC58 partirà domani dalla 19ª casella, davanti al suo compagno di team Suzuki, al rientro dall’infortunio al polso. Pizzoli scatterà invece 22°, 26° Rossi.

LA CLASSIFICA

Share

Articoli che potrebbero interessarti