Norton comprata dagli indiani di TVS per 16 milioni

Oltre 120 anni di storia del motociclismo acquistati per “un manciata di sterline”. Ora è lecito sperare nel rilancio dell’iconico marchio inglese

Share


L’acquirente è una controllata indiretta di TVS Motor Company Limited, un colosso indiano che produce milioni di veicoli e dal fatturato nell’ordine dei miliardi di euro. Qualcuno se li ricorderà anche come partner di BMW per la produzione delle piccole 310, che nascono proprio in India. Fa quindi quasi sorridere l’importo impegnato per portarsi a casa un pezzo di storia del motociclismo, il marchio Norton, pagato (sembra) circa 16 milioni di sterline. Fondata nel 1898, è una delle case motociclistiche dal passato e dalla storia più affascinanti. A partire dagli anni ’90 vive però ad alti e bassi, tra la prima chiusura del 1992 ed i successivi tentativi di rilancio.

SI GUARDA AL FUTURO CON PIÙ SICUREZZE

Con questa operazione si chiude la situazione debitoria della Norton, che con i soldi incassati andrà infatti a coprire i crediti vantati dalle banche e da altri soggetti. Quello che è però più interessante è capire il futuro della casa inglese. TVS è un colosso, anch’esso con una lunga storia (è nata nel 1911) e che controlla circa 90 aziende. Potrebbe quindi essere prevedibile che Norton manterrà una certa autonomia, continuando a produrre nella sua attuale sede inglese. Ci saranno però delle importanti sinergie e, soprattutto, le risorse economiche per portar avanti progetti nuovi.

Si riparte dalla Atlas 650, una naked bicilindrica di per se interessante, ma che ha per ora stentato a decollare proprio per i problemi finanziari che hanno portato a difficoltà nel produrla. La cosa positiva è che TVS ha comprato una azienda in difficoltà, ma non ferma da tempo, quindi in grado di ripartire non appena il periodo “particolare” che stiamo vivendo lo permetterà. Chissà se ci sarà anche un ritorno al mondo delle competizioni di uno dei marchi più affascinanti e longevi della storia del motociclismo.

Share

Articoli che potrebbero interessarti