Tu sei qui

Moto3, FP1: Ramirez beffa tutti nella mattinata di Valencia

Seconda posizione per Salac davanti a Dalla Porta. 7° Canet con Arbolino 16° nella corsa al secondo posto nel mondiale

Moto3: FP1: Ramirez beffa tutti nella mattinata di Valencia

Ultima-prima sessione di prove libere della stagione 2019 per il motomondiale. I protagonisti, come sempre, sono stati piloti e team di Moto3 che hanno assaggiato per primi le condizioni dell’asfalto di Valencia.

Il campionato è già ampiamente chiuso con Lorenzo Dalla Porta che ha portato a casa il titolo a Phillip Island ai danni di Aron Canet e Tony Arbolino che si giocheranno questo weekend il titolo di vice-campione del mondo con lo spagnolo che è a +15 sull’italiano. Altro discorso aperto è quello per la palma di miglior debuttante dell’anno che, ora come ora, sembra essere saldamente nelle mani di Celestino Vietti.L’alfiere dello Sky Racing Team VR46 ha 24 punti di vantaggio su Kaito Toba e quindi solo un suo “zero” ed un eventuale vittoria del giapponese potrebbero togliergli la gioia di chiudere l’anno come miglior rookie. 

Passando alla pista, questa mattina tanto lavoro in vista della gara per i piloti di punta con Ramirez che ha chiuso la sessione in prima posizione con il tempo di 1.40.291 fatto segnare nel penultimo giro lanciato. Dietro al pilota Leopard, tra i più in forma di questo finale di stagione, si è classificato Salac che ha preceduto Lorenzo Dalla Porta. Il campione del mondo è stato tra i migliori per tutta la sessione e verso la fie del turno ha trainato il compagno di team aiutandolo nella conquista della prima posizione. 

Quarto posto per Garcia davanti a Migno, alla sua ultima gara conio team di Fiorenzo Caponera, e Toba, in corsa, come detto per la palma di Rookie of the Year. 

Settimo posto per Aron Canet che all’inizio della sessione ha avuto dei problemi alla moto, prontamente risolti dal team di Max Biaggi. Dietro allo spagnolo ottavo tempo per Celestino Vietti che ha preceduto il quasi ex compagno di team Dennis Foggia. A chiudere la top 10 si è inserito Can Oncu. 

11° Masia davanti ad Arenas e Fenati. Sempre tra i migliori ma 15° alla bandiera a scacchi Carlos Tatay che si è classificato dietro McPhee e davanti ad Arbolino. 18° Rossi, 19° Nepa, 21° Suzuki, 24° Antonelli.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti